LIVORNO Primo Piano – Lo scrittore Nicolj Lilin ospite a Eden

da
Advertising

Livorno –


Nicolj Lilin

mercoled 19 luglio (ore 21.15)

Lo scrittore Nicolj Lilin ospite a Eden

Prosegue il ciclo di appuntamenti “Eden. Incontri con l’autore, musica, teatro, cinema” al Gazebo della Terrazza 

Livorno, 18 luglio 2017 – Prosegue il ciclo di appuntamenti “Eden. Incontri con l’autore, musica, teatro, cinema” al Gazebo della Terrazza e mercoledì 19 luglio (ore 21.15) sarà la volta di Nicolj Lilin con il suo “Favole fuorilegge” Einaudi editore, con Francesco Ippolito. 

Le favole sono sempre fuorilegge: basta dire «c’era una volta» per capovolgere la realtà con tutte le sue regole. Queste però lo sono davvero. Dopo averle ascoltate dalla bocca di suo nonno e averle custodite nella memoria, Lilin ce le regala accompagnate dai suoi disegni-tatuaggi, qui più poetici e potenti che mai. Fiabe spiazzanti, dove i cattivi sono i servitori dello Stato e i lupi hanno molto da insegnare agli uomini. Negli spazi sconfinati di una Siberia mitica e selvaggia, non c’è albero, fiume, animale, che non prenda corpo e voce. L’universo può popolarsi di Madonne armate, sciabole che si fanno giustizia da sole, briganti che rubano l’oro per restituirlo al grande spirito della taiga. È la forza sovversiva della natura che permea ogni cosa e prende il sopravvento sull’ottusità e la prepotenza degli uomini.

Nicolai Lilin è uno scrittore russo, di origine siberiana, nato nel 1980 a Bender, Scrive in lingua italiana.  Nel 2003 si è trasferito in provincia di Cuneo, dove ha fatto il tatuatore, avendo studiato per tanti anni i tatuaggi della tradizione criminale siberiana e imparato le tecniche e i codici complessi che li regolano. Dal 2010 vive e lavora a Milano. Presso Einaudi ha pubblicato i romanzi Educazione siberiana (2009), tradotto in diciassette Paesi, e Caduta libera (2010), entrambi scritti direttamente in italiano. Del 2012 sono Il respiro del buio e Storie sulla pelle, del 2014 Il serpente di Dio e del 2016 Spy story love story. Del 2016 è anche il libro fotografico Un tappeto di boschi selvaggi. Il mondo in un cuore tiberiano, pubblicato invece da Rizzoli.
Gabriele Salvatores ha tratto un film dal romanzo Educazione siberiana prodotto da Cattleya.

A seguire salirà sul palco (ore 22,30) Michele Crestacci con il suo monologo “Caproni” (mowan teatro).

L’iniziativa è promossa dal Comune di Livorno con il Nuovo Teatro delle Commedie e con le librerie Mondadori, Feltrinelli ed Erasmo.
Info:
Comune di Livorno Ufficio Cultura, Spettacolo, Rapporti con Università e Ricerca, spettacolo@comune.livorno.it
www.comune.livorno.it programmazioneteatroc@gmail.com

Advertising