[Lucca] LA CNA SULL’INCHIESTA ALLA CITTADELLA

da
Advertising

Lucca –

LA CNA SULL’INCHIESTA ALLA CITTADELLA

Si auspica la concertazione fra i soggetti per una soluzione che garantisca il Carnevale 2018

 

La Cna di Lucca esprime seria preoccupazione a seguito dell’inchiesta della Procura di Lucca che riguarda i costruttori della Cittadella del Carnevale di Viareggio. Una situazione che, se gestita in modo non attento, può portare a serie conseguenze per le aziende impegnate nella costruzione dei carri per l’evento di eccellenza della città, fino ad arrivare alla cancellazione della prossima edizione del Carnevale.

“Rimanendo sempre dalla parte della legalità e della sicurezza, che deve essere preservata sia per chi lavora, sia per chi partecipa alla manifestazione – dice il presidente della Cna, Andrea Giannecchini – facciamo appello al senso di responsabilità di tutti i soggetti interessati alla vicenda (Asl, magistratura, Fondazione, carristi) perché si arrivi ad una soluzione concertata in grado di rispettare le normative in vigore, ma anche capace di preservare le attività che da anni lavorano in questo settore”.

“Da parte della Cna – continua Giannecchini – diamo massima disponibilità a collaborare con artigiani e Fondazione con la nostra competenza e con i nostri servizi per accompagnare questo passaggio e riuscire a garantire il regolare svolgimento del Carnevale 2018”.

La Cna evidenzia soprattutto la peculiarità dell’attività che viene svolta all’interno della Cittadella del Carnevale che accumuna espressione artistica e capacità tecnologica sempre più accentuata e che coinvolge tutta la città intorno ad una tradizione popolare centenaria.

“L’esposto ha acceso la luce su un processo organizzativo in continuo mutamento – continua il presidente Cna – e apre la riflessione sulla possibile creazione di un modello che superi l’approccio sentimentale alla fase di costruzione dei carri e vada, invece, verso una vera e propria strutturazione professionale del processo, con la necessità di creare forme di collaborazione nuove fra costruttori. L’idea potrebbe essere quella di arrivare ad una vera e propria rete di imprese che lavorano in sinergia in ambito tecnico, di comunicazione, ma anche per promuovere il marchio artigiano del Carnevale nel mondo”.

Per la Cna diventa infine indispensabile predisporre un progetto culturale di rilancio della manifestazione che sappia coniugare tradizione, qualità ed innovazione. Tra gli obiettivi la valorizzazione della Cittadella e degli artigiani che vi operano, come luogo aperto e disponibile per realizzare commesse anche per altri settori. Su questo va fatta una seria politica di valorizzazione in collaborazione con gli altri enti del territorio al fine di rendere Viareggio una città simbolo delle capacità artigianali legate alla tradizione carnevalesca e non solo.

Fonte Verde Azzurro

Advertising