[REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA] Spesa pubblica: Panontin, attività Cuc Fvg sfiora già 1 mld euro

da
Advertising

Trieste, 19 lug – Nella prima parte del 2017 il valore totale
delle iniziative in gestione alla Centrale unica di committenza
(Cuc), il soggetto aggregatore regionale, ha sfiorato il miliardo
di euro (994.680.292,68).

Il valore, reso noto dall’assessore regionale al Coordinamento
alle riforme, Paolo Panontin e aggiornato al 15 luglio scorso,
sarà in ogni caso incrementato se si considerano le 16 iniziative
in programmazione pari, al 23% delle 71 totali (29 svolte dalla
Cuc e 42 in regime di avvalimento), escluse da questo conteggio
in quanto solo in prossimità del momento in cui l’iniziativa
viene bandita è possibile individuare il valore stimato
dell’appalto.

“Si tratta di una crescita importante – ha commentato Panontin -
che va abbinata a un altro numero: l’aggregazione della spesa e
la centralizzazione dovuta alla Centrale unica di committenza ha
già prodotto nel 2016 in Friuli Venezia Giulia un risparmio di
costi amministrativi pari a 1.762.589,95 euro”.

Più in dettaglio, dell’ammontare globale 2017 sono già state
aggiudicate iniziative per 31,7 milioni di euro per farmaci
(12,3), servizi per le imprese (2,0), somministrazione lavoro
(15,0) e trasloco e facchinaggio (2,4). Il valore totale delle
iniziative già bandite è, invece, pari a 810,4 milioni, le cui
voci più significative sono date dai farmaci (528,2 milioni) e
dai servizi di ristorazione per gli enti del Servizio sanitario
nazionale (243,2 milioni). Anche per quanto riguarda le
iniziative attive della Cuc, che ammontano a 152,3 milioni di
euro, il capitolo di maggior spicco è dato dai farmaci (53,6
milioni di euro).

“Oltre alla crescita dei volumi di committenza aggregata e ai
risparmi prodotti – ha evidenziato Panontin – vanno evidenziati
due aspetti: la credibilità del sistema regionale e la fluidità e
regolarità dell’aggregazione della spesa. Da un lato, infatti, la
Cuc regionale ha ottenuto dal ministero dell’Economia e delle
Finanze, per la sua fase di avvio, il massimo ottenibile per
l’annualità 2015 (già totalmente erogato) pari a 190.467,19 euro;
dall’altro – ha concluso l’assessore – i ricorsi in Friuli
Venezia Giulia sono stati solo 3 e già per 2 di queste iniziative
si è giunti a conclusione con esito positivo”.
ARC/PPH/fc

Fonte: Regione Friuli Venezia Giulia

Advertising