[ REGIONE TOSCANA ] Rossi e Saccardi hanno inaugurato il Centro diagnostico per indagini PET-TC alle Scotte

da
Advertising

FIRENZE – Inaugurato oggi dal presidente Enrico Rossi e dall’assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi al policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena il centro diagnostico per indagini PET/TC, con la nuova strumentazione PET – Tomografia ad Emissione di Positroni. Si tratta di una delle tecniche diagnostiche di medicina nucleare più importanti in oncologia, perché fornisce precocemente informazioni funzionali grazie all’impiego di radiofarmaci simili ad alcuni costituenti dell’organismo. Le tecniche radiologiche, come l’ecografia, la TC, la RM, invece, forniscono informazioni anatomiche, basate su criteri dimensionali, morfologici e strutturali.

Al taglio del nastro, con Rossi e Saccardi erano presenti il presidente della Commissione sanità in Consiglio Regionale, Stefano Scaramelli, il rettore dell’Università di Siena, Francesco Frati e il delegato alla sanità Ranuccio Nuti, la direzione aziendale dell’AOU Senese: il direttore generale Pierluigi Tosi, il direttore sanitario Joseph Polimeni, il direttore amministrativo Giacomo Centini. Presenti anche le autorità, tra cui il sindaco di Siena, Bruno Valentini e l’assessore comunale alla salute, Anna Ferretti, il volontariato, i rappresentanti delle forze dell’ordine e tanti professionisti del settore.

«Una Pet-Tc di ultima generazione, una struttura indispensabile per la diagnosi approfondita, fondamentale per un ospedale moderno – ha detto il presidente Rossi – È stata messa in programmazione quando ero assessore al diritto alla salute e, nonostante numerose vicissitudini, si tratta di una dimostrazione che le cose si fanno e che c’è massima attenzione per Siena, così come per gli altri ospedali della Toscana. Nonostante i finanziamenti siano diminuiti dal 2011, la sanità toscana continua ad essere tra le migliori del panorama italiano».

«Siena fa un altro importante passo avanti – è il commento dell’assessore Saccardi – Abbiamo la variante di Pet-Tc più avanzata e moderna disponibile sul mercato, che permette diagnosi funzionali in campo oncologico, neurologico e cardiologico. Uno strumento che permette una forte riqualificazione dell’ospedale».

Il campo principale della PET-TC è l’oncologia, ma viene utilizzata anche in neurologia, cardiologia e infettivologia. La PET-TC è poi molto utile anche in neurologia per la valutazione delle demenze.

(hanno collaborato Ines Ricciato e Andrea Frullanti, ufficio stampa AOU Senese)

Fonte: Regione Toscana

Advertising