Firenze “IL CINEMA MUTO – tra emigrazioni e ritorni”: mostra di storie di vita e di cimeli

da
Advertising


La mostra presente nel Palazzo di Fraternita fino al 15 Agosto è ad ingresso gratuito

Continua fino al 15 Agosto ad INGRESSO GRATUITO, nella suggestiva cornice di Palazzo di Fraternita, la splendida mostra “IL CINEMA MUTO – tra emigrazioni e ritorni”, nata grazie alla collaborazione fra il Museo dei Mezzi di Comunicazione, il Comune di Arezzo e la Fiera Antiquaria.

Questo singolare percorso espositivo racconta la vita di Francesco (Frank) Bernasconi, mettendo in mostra alcune macchine per la proiezione di film muti che si pensava fossero scomparse. Una incredibile storia ricostruita da Fausto Casi, Direttore del Museo dei Mezzi di Comunicazione di Arezzo nata da una sensazionale scoperta: Casi, attraverso i canali della Fiera Antiquaria, ritrova e mette in funzione una macchina per proiettare i film datata al 1903 e una macchina da teatro di datazione successiva.

Una mostra che ricostruisce uno spaccato di storia del cinema attraverso un’altra storia, quella di un migrante italiano e della sua passione.

La mostra è aperta tutti i giorni, escluso il martedì, dalle ore 10.30 alle ore 18.00 (pausa pranzo 13.00-14.00) fino al 15 agosto 2017.

Fonte: Comune di Arezzo

Advertising