LIVORNO Primo Piano – “Ridisegnate voi il quartiere”: l’assessore rilancia la collaborazione con il nuovo CCN de la Venezia

da
Advertising

Livorno –


Paola Baldari

Nuovo Piano d’Ambito

“Ridisegnate voi il quartiere”: l’assessore rilancia la collaborazione con il nuovo CCN de la Venezia

Baldari: “Ripresentateci le linee principali del vostro piano d’ambito. Una volta approvato sarà il primo della città, l’apripista di tutti i piani che verranno in futuro”

Livorno 20 luglio 2017 –   “Visto che questo è il momento clou dell’anno, la rinascita del CCN de la Venezia mi è sembrato un messaggio di apertura importante a cui voglio subito rispondere con altrettanta apertura. Da poco abbiamo approvato il nuovo regolamento sull’occupazione del suolo pubblico, dove si parla di Piano d’Ambito. Ovvero lo strumento con cui i CCN possono ridisegnare il loro quartiere, potendo scegliere la tipologia di sedie, tavoli e altri arredi che intendono adottare per definire la loro immagine e identità. Chiedo quindi al CCN della Venezia di ripresentarci al più presto le linee principali del loro piano già presentato, una volta aprovato definitivamente, sarà il primo della città. Il Piano d’Ambito della Venezia come apripista di tutti i piani che verranno in futuro. La mia porta e quella dei miei colleghi assessori è e rimane aperta per ogni necessità”.

Con queste parole l’assessore al Commercio Paola Baldari commenta la ricostituzione dell’associazione dei commercianti dello storico quartiere cittadino, alla vigilia dell’inizio della 32^ edizione di Effetto Venezia.

“Con questa premessa di ricominciare subito a lavorare in sinergia, colgo l’occasione per esprimere anche la mia personale soddisfazione per la bella notizia della ricostituzione del CCN e faccio gli auguri sinceri di buon lavoro al presidente Luca Fiordi e a tutti i suoi consiglieri. Io personalmente e tutta l’Amministrazione non possiamo che essere felici di riaprire il canale comunicativo e collaborativo con i commercianti che sono la vera anima del quartiere. Spero quindi che davvero le vecchie incomprensioni vengano archiviate, anche perché la partecipazione e la condivisione sono valori politici che stanno alla base del nostro programma di governo”.

Advertising