Capannori L’amministrazione Menesini stanzia oltre 210 mila euro a favore di chiese, altri edifici religiosi e centri civici e sociali

da
Advertising

Capannori –

sindaco

L’amministrazione Menesini ha deciso di destinare anche quest’anno una parte dei proventi provenienti dagli oneri di urbanizzazione secondaria (ex Bucalossi) a chiese e altri edifici per servizi religiosi per la realizzazione di opere di costruzione, restauro e manutenzione. Alla luce dell’alto numero di chiese presenti a Capannori, Comune con 40 paesi, e anche delle numerose richieste provenienti dalla comunità sulla necessità di realizzare varie opere di manutenzione e ristrutturazione degli edifici religiosi, l’amministrazione comunale ha deciso di stanziare la percentuale massima prevista dall’apposito regolamento comunale, pari al 9%, che relativamente agli oneri di urbanizzazione secondaria degli anni 2014 e 2015, si traduce in una somma pari a 162.500 euro.

Con l’obbiettivo di incentivare la nascita di nuovi centri di aggregazione sul territorio per la prima volta l’amministrazione guidata dal sindaco Menesini ha deciso anche di destinare una parte degli oneri di urbanizzazione secondaria 2014-2015, pari ad un terzo del 8% (percentuale prevista dal regolamento) corrispondente ad un importo di 48.148 euro  a centri civici e sociali, attrezzature culturali e sanitarie (associazioni, enti no-profit ed altro tipo di aggregazioni) da utilizzare per  la progettazione di nuovi spazi aggregativi fruibili da parte dei cittadini.

“Con questa scelta che intendiamo portare avanti anche in futuro vogliamo concretamente contribuire alla manutenzione e alla valorizzazione dei luoghi di culto del nostro territorio che rivestono anche una importante funzione aggregativa ed identitaria per i nostri cittadini, fungendo spesso da veri e propri punti di riferimento delle  varie comunità presenti nel nostro comune – afferma il sindaco Luca Menesini -. Queste strutture costituiscono inoltre un patrimonio architettonico  e artistico rilevante, che è una delle peculiarità del  territorio capannorese,  ed  è quindi importante mantenerle belle. Nella convinzione che i centri di aggregazione per i cittadini rappresentino spazi fondamentali di incontro, confronto e socializzazione, per dar vita ad una comunità sempre più coesa e solidale, per la prima volta abbiamo deciso di destinare  una parte degli oneri di urbanizzazione secondaria anche ai centri civici e sociali per la progettazione di nuovi spazi aggregativi a disposizione della comunità. Una nuova opportunità con cui vogliamo valorizzare il tessuto sociale delle tante ed attive associazioni locali, che auspico venga colta da molti per fare di Capannori una città sempre più bella e curata”.  

Entrambi i tipi di contributo, per un totale di 210.648 euro, saranno assegnati attraverso un bando pubblico. 

Advertising
Tags: