[REGIONE UMBRIA] TERREMOTO: "A NOME DEGLI UMBRI UN OMAGGIO AUGURALE PER LA RINASCITA DELLA COMUNITÀ CASTELLUCCIANA" -…

da
Advertising

La presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, Donatella Porzi, in occasione della festa del patrono San Vincenzo Ferreri, ha consegnato oggi ai rappresentanti della comunità di Castelluccio di Norcia, una artistica riproduzione di un quadro dipinto Matteo Tassi nel 1889, raffigurante l’abitato della piccola frazione montana, con un gruppo di escursionisti del Cai di Perugia che, a piedi e a dorso di mulo, vi si stanno dirigendo. 
FOTO: goo.gl/VbAfpX

(ACS) Castelluccio di Norcia, 23 luglio 2017 – La presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, Donatella Porzi, in occasione della festa del patrono San Vincenzo Ferreri, ha consegnato oggi ai rappresentanti della comunità di Castelluccio di Norcia, una artistica riproduzione di un quadro dipinto Matteo Tassi nel 1889, raffigurante l’abitato della piccola frazione montana, con un gruppo di escursionisti del Cai di Perugia che, a piedi e a dorso di mulo, vi si stanno dirigendo. 

Come ha spiegato Porzi, “quello di oggi, nel giorno della festa del patrono che riunisce tutti i castellucciani, vuol essere un piccolo omaggio della comunità regionale agli abitanti di Castelluccio, un augurio di pronta e rapida  rinascita, per un futuro che restituisca questi luoghi ai tanti che li amano. Agli abitanti in primo luogo, e poi ai tanti che negli anni hanno conosciuto e apprezzato questi splendidi luoghi”.

L’iniziativa, come ha spiegato la Presidente è il “frutto della brillante idea di Luciano Giacchè, studioso e profondo conoscitore della Valnerina e dei Sibillini, della generosità di Mario Bellucci, studioso ed editore che ha messo a disposizione questo bellissimo dipinto, e di Stefano Lazzari, titolare della Bottega artistica tifernate che ha eseguito la riproduzione con mirabile qualità artistica, utilizzando la tecnica pictografica da lui brevettata”.

Mario Bellucci ha ricordato che il dipinto di Matteo Tassi fu commissionato dal nonno Giuseppe Bellucci, scienziato, studioso di scienze naturali, appassionato alpinista che, amico di Quintino Sella fondatore del Club alpino italiano, fondò a sua volta la sezione di Perugia di questo sodalizio. E il quadro ricorda appunto la prima escursione sul Monte Vettore (1876 con partenza da Castelluccio) dei soci perugini. 

La riproduzione del quadro è stata consegnata nella tensostruttura allestita a ridosso dell’abitato, ai rappresentanti della comunità di Castelluccio: Giuseppe Jacorossi e Massimo Testa, Santesi della Festa di San Vincenzo Ferreri; Roberto Pasqua, presidente della Comunanza agraria di Castelluccio; Giovanni Perla presidente della onlus “Per la vita di Castelluccio”; Diego Pignatelli, presidente della Pro Loco di Castelluccio; Remo Coccia priore della Pia Confraternita del Santissimo Sacramento. Ha partecipato all’iniziativa anche il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno. Tb/

Fonte: Regione Umbria

Advertising