[ALTOPASCIO] Lavori in corso nelle aule Due cantieri ad Altopascio

da
Advertising

ALTOPASCIO. Imbiancature, arredi, creazione di nuovi spazi e sistemazione degli infissi. Sono in corso gli interventi di manutenzione e di adeguamento in alcune scuole di Altopascio. Approfittando del periodo estivo, infatti, il Comune ha avviato una serie di lavori, utilizzando risorse proprie e finanziamenti provenienti dal programma governativo “Scuole belle” attraverso l’istituto comprensivo.

A Spianate si sta procedendo all’imbiancatura della scuola elementare e della media; mentre a Badia Pozzeveri è in corso l’abbattimento di una parete all’interno della scuola dell’infanzia, intervento che permetterà di ricavare un ambiente più grande per rispondere all’aumento delle domande di iscrizione (oltre a una serie di interventi su infissi, estintori e arredi).

«I nostri ragazzi – dice il sindaco Sara D’Ambrosio – sono purtroppo costretti a studiare in ambienti non sempre confortevoli e adeguati per quanto riguarda gli spazi, perché negli anni si è intervenuto poco. L’edilizia scolastica non è stata una priorità e questo non lo diciamo solo noi, ma è sotto gli occhi di tutti. È mancata una programmazione a lungo termine, che oggi scontiamo e alla quale cerchiamo di rimediare. Basti dire che a fronte di nuove nascite, non si è mai pensato di intervenire in modo strutturale sulle scuole, magari cercando soluzioni per avere spazi più grandi e accoglienti e farci trovare preparati per quando avremmo dovuto fronteggiare la crescita delle iscrizioni, cosa più che prevedibile visto l’aumento della popolazione».

«Per lo stesso motivo – aggiungono gli assessori Ilaria Sorini e Daniel Toci – abbiamo dovuto sacrificare uno dei due ambienti dedicati alla mensa all’elementare di Altopascio: in questa scuola, però, per alcune sezioni sarà introdotto un metodo didattico diverso e innovativo, che sfrutta diversamente gli spazi esistenti. L’obiettivo, nonostante la situazione in cui ci troviamo, è tornare a investire nella scuole e cogliere le difficoltà strutturali come opportunità per creare qualcosa di migliore». In questo senso decolla il progetto della nuova scuola elementare di Badia Pozzeveri. Finora, si ricorda dal Comune, i fondi disponibili erano però destinati alla ristrutturazione dell’esistente e non alla nuova edificazione. Oggi, invece, grazie

all’ottenimento del cambio di destinazione delle risorse (Fondazione Crl per 1. 090. 000 euro e fondi europei erogati tramite la Regione per 645mila euro), sarà possibile costruire la nuova scuola, che sorgerà molto probabilmente nella zona residenziale della località Agliaio.

Fonte: Il Tirreno

Advertising