[REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA] Ferriera TS: Regione, urgente realizzazione copertura parchi fossili

da
Advertising

Trieste, 24 lug – Alla luce dell’intensificarsi della frequenza
con cui si producono fenomeni di sollevamento di polveri dai
parchi minerari fossili della Ferriera, appare sempre più urgente
la realizzazione della copertura dei parchi stessi, quale unica
soluzione in grado di evitare il ripetersi di questi eventi.

Lo rileva la direzione regionale Ambiente, d’intesa con l’Agenzia
regionale per la protezione dell’Ambiente, Arpa Fvg, dopo che
questa mattina, tra le ore 9 e le 10, si è verificato un nuovo
sollevamento di polvere dai parchi minerali della Ferriera di
Servola (Trieste). L’evento è stato causato da raffiche di vento
intorno ai 70 km/h provenienti da Nord-Ovest, che hanno disperso
il minerale sollevato nella zona sudorientale di Trieste. I colpi
di vento sono stati causati dal passaggio di un sistema
temporalesco che ha interessato il Friuli Venezia Giulia nel
corso della prima parte della mattinata.

Secondo la Regione appare evidente che i sistemi di irrorazione
con prodotti filmanti e l’aggiunta di sostanze aggreganti nella
massa dei minerali attualmente adottati nello stabilimento
siderurgico di Servola costituiscono un soluzione temporanea che,
sebbene utile in condizioni atmosferiche normali, non riesce ad
evitare il sollevamento delle polveri al verificarsi di questa
tipologia di eventi meteorologici.

Per questo motivo la Regione già nei mesi scorsi ha diffidato
l’azienda a presentare in tempi rapidi un progetto di copertura,
che Acciaierie Arvedi ha effettivamente prodotto nel mese di
luglio e che verrà discusso da tutti i soggetti istituzionali
competenti, tra cui Regione, ARPA e Comune di Trieste, nel corso
della riunione della conferenza dei servizi già in programma per
il prossimo 1 agosto.

La Regione sottolinea infine che, lungi dall’essere rimasta
silente come sostenuto dai comitati, ha di recente formalizzato
nei confronti dell’azienda due altre diffide volte,
rispettivamente, ad imporre una diminuzione della produzione
finalizzata al contenimento delle emissioni polverose e
all’accelerazione degli interventi già previsti per il
contenimento del rumore.
ARC/PPD/com

Fonte: Regione Friuli Venezia Giulia

Advertising