[REGIONE LIGURIA] Entroterra: con il progetto ‘Smart destination’ l’Antola diventa il ‘Parco delle stelle’

da
Advertising

Presentata la nona edizione dell’Expo dell’Alta Val Trebbia

Genova. La nona edizione dell’Expo dell’Alta Valtrebbia, in programma a Rovegno (Genova) dal 28 al 30 luglio, sarà l’occasione per il lancio di ‘Smart destination’, il progetto del programma Interreg Marittino Italia-Francia 2014-2020, che vede coinvolto l’osservatorio astronomico del Parco dell’Antola, nel Comune di Fascia. Il progetto, di recente approvato dal comitato di Sorveglianza, avrà una ricaduta economico sul territorio di 304mila euro – di cui 80mila per il Parco dell’Antola – e ha tra gli obiettivi l’inserimento dell’Osservatorio astronomico del Parco dell’Antola in un sito pilota per lo studio degli astri, sfruttando il contesto territoriale ideale vista la quasi totale assenza di inquinamento luminoso sia la dotazione tecnologica dell’Osservatorio, dove è installato un telescopio molto potente. “Grazie a questo progetto – ha spiegato l’assessore regionale allo Sviluppo economico e alla Cooperazione territoriale Edoardo Rixi nella conferenza stampa di questa mattina in Regione Liguria – sarà possibile valorizzare il territorio dell’Antola, farlo conoscere in tutto il mondo come il ‘Parco delle stelle’, visto che le immagini, riprese dall’Antola, potranno essere accessibili, da remoto, per appassionati, ricercatori e studenti. L’osservatorio potrà così diventare un ‘faro’ acceso sulla valle e auspichiamo che qualche ricercatore possa venire a vivere in questa straordinaria vallata per svolgere i propri studi”. Nell’Osservatorio dell’Antola ha di recente lavorato Davide Ricci, astronomo di fama internazionale, che proprio da Fascia ha studiato il movimento e la natura di esopianeti che orbitano fuori dal sistema solare, studi pubblicati su riviste scientifiche.

“Il Parco dell’Antola – ha commentato l’assessore regionale ai Parchi e allo Sviluppo dell’entroterra Stefano Mai – con l’iniziativa dell’Expo rende vivo il proprio territorio, mette in vetrina i prodotti della tradizione, attraendo nel fine settimana dell’evento, centinaia di visitatori, creando non solo occasioni di intrattenimento, ma anche di riflessione e di approfondimento su tematiche strategiche per il nostro entroterra per esempio sulla presenza del lupo in Liguria, sul Psr e sulle opportunità del Gal Verdemare”.

Con un contributo regionale di 5mila euro, l’Expo dell’Alta Valtrebbia è tra le iniziative finanziate dalla Regione Liguria in sinergia con il sistema delle Camere di Commercio. L’apertura ufficiale dell’Expo si terrà venerdì 28 luglio alle 15. Tra gli eventi in programma: due conferenze sul lupo in Liguria e laboratori per ragazzi al Palalupo, show cooking sui canestrelli di Montebruno, esibizioni di taglio di legna con ascia, esibizioni di falconieri e approfondimenti sui funghi e sul formaggio. Il programma completo dell’Expo dell’Alta Valtrebbia è sul sito expoaltavaltrebbia.com.

Fonte: Regione Liguria

Advertising