[REGIONE UMBRIA] EX NOVELLI: “UN TAVOLO CON AZIENDA E SINDACATI PER CONDIVISIONE OBIETTIVI” – L'IMPEGNO DELLA SECONDA COMM…

da
Advertising

Nuova audizione in Seconda Commissione con i sindacati confederali e a seguire, con Confsal-Fesica, in merito alle “problematiche della Ex Novelli Spa”. Tra gli impegni della Commissione, l’istituzione di un tavolo, con azienda e sindacati, per seguire costantemente tutte le problematiche dell’azienda e il rispetto di quanto previsto nell’accordo sottoscritto anche dai lavoratori con ‘Alimenti Italiani srl’ (Gruppo IGreco). Soddisfazione è stata unanimemente espressa per la firma del decreto, da parte del ministero, della cassa integrazione straordinaria per area di crisi complessa.

 

(Acs) Perugia, 25 luglio 2017 – “Istituzione di un tavolo in Seconda Commissione, con azienda e sindacati, per seguire costantemente tutte le problematiche della Ex Novelli e seguire attentamente il rispetto di quanto previsto nell’accordo sottoscritto anche dai lavoratori con ‘Alimenti Italiani srl’ (Gruppo IGreco). Auspicabile una nuova comunicazione ed un migliore rapporto che possa portare ad un confronto costruttivo, utile al futuro di una importante realtà produttiva che occupa oltre 300 lavoratori. Arrivare dunque alla predisposizione di un piano che, dopo l’estate, possa trovare l’approvazione e la fiducia dei creditori”. È questo l’impegno del presidente della Seconda Commissione Eros Brega condiviso da tutti i consiglieri componenti dell’organismo di Palazzo Cesaroni al termine di una nuova audizione con i sindacati confederali Filt-Cgil, Cgil-Flai, Fai-Cisl, Uila-Uil e successivamente con Consal Fesica in merito alla vertenza Ex Novelli.

Soddisfazione è stata unanimemente espressa per la firma del decreto, da parte del ministero, della cassa integrazione straordinaria per area di crisi complessa. A tal proposito, i sindacati hanno chiesto l’impegno della Regione affinché si possano trovare soluzioni per anticipare la cassa integrazione ai soggetti interessati. Ed anche in questo caso, la Commissione ha condiviso l’esigenza impegnandosi in tal senso.

Nei loro interventi, i rappresentanti sindacali: Dario Bruschi (Fai-Cisl), Stefano Tedeschi (Uila-Uil), Paolo Sciaboletta (Flai-Cgil), Simone Dezi (Fai Cisl) e poi, a seguire, Carlo Ugolini (Confsal-Fesica) hanno ribadito e rimarcato quanto già espresso nella precedente audizione dello scorso 19 giugno e cioè, la necessità di un maggiore dialogo con la proprietà, “ad oggi inesistente” e di una “maggiore chiarezza ed organizzazione aziendale”. Alla Regione è stata chiesta anche una forte attenzione per l’attivazione delle politiche sociali relativamente al ricollocamento dei lavoratori in cassa integrazione.

Negli interventi dei consiglieri presenti è emersa la volontà di mettere in atto azioni propositive condivise, interessando alla vicenda anche le associazioni datoriali, fino al coinvolgimento, anche attraverso un documento di risoluzione votato dall’Assemblea legislativa, di tutti i parlamentari umbri”.

Il presidente Brega, dopo aver ribadito la massima disponibilità a lavorare unitariamente per il buon esito della situazione, ha detto che di ogni azione ed iniziativa della Commissione saranno informati costantemente la presidente della Giunta, Catiuscia Marini e l’assessore Fabio Paparelli. AS/

Fonte: Regione Umbria

Advertising