Firenze Un defibrillatore a palazzo comunale

da
Advertising

Installato un defibrillatore anche a palazzo comunale. Lo strumento “salvavita” si trova presso l’ingresso in piazza della Libertà. È stato acquistato dalla Fondazione Cesalpino in seguito a una donazione liberale di Marzia Sandroni quando era presidente dell’azienda farmaceutica. La Fondazione ha seguito tutto il progetto insieme al 118, alle istituzioni, alle associazioni di volontariato e ai cittadini che hanno aderito al “Progetto cuore” e la risorsa specifica è stata destinata appunto al defibrillatore per palazzo comunale.

L’assessore Barbara Magi: “l’amministrazione è soddisfatta del fatto che finalmente può utilizzare e rendere fruibile il defibrillatore, che è volutamente all’esterno del palazzo perché così sarà utilizzabile dai dipendenti, dai cittadini, dai turisti. Tutto il personale comunale è formato e c’è un responsabile per ogni piano. Anche questo è un contributo all’obiettivo del 118 ‘mille defibrillatori per la provincia’. È importante segnalare la posizione del defibrillatore, perché tutti sappiano che è a disposizione in caso di necessità”.

Marzia Sandroni: “è stata una scelta che ho fatto quando ancora ero presidente nell’azienda farmaceutica municipalizzata e ho destinato i miei compensi ad attività ad alta rilevanza sociale. E questo ne è il risultato”.

Massimo Mandò, responsabile del 118: “siamo la prima città cardioprotetta. Abbiamo in provincia più di ventimila persone formate. Arezzo porta una grande bandiera”.

 

Fonte: Comune di Arezzo

Advertising