[Lucca] “Diminuzione delle tasse e politiche di sicurezza assenti dal programma di Tambellini”.

da
Advertising

Lucca –

“Diminuzione delle tasse e politiche di sicurezza assenti dal programma di Tambellini”. Il leader dell’opposizione Remo Santini replica al sindaco e attacca.

“Voi ci chiedete collaborazione e  responsabilità. Da settimane ormai. È proprio perché siamo responsabili, che non potremo aiutarvi a governare altri 5 anni come avete fatto nei precedenti, inchiodando Lucca a un immobilismo senza precedenti “.

Con questa frase si è chiuso l’intervento del leader dell’opposizione in consiglio comunale Remo Santini a seguito dell’illustrazione del programma del sindaco Tambellini.download

Santini,in un lungo excursus, ha messo in evidenza le più gravi problematiche emerse dalle parole del primo cittadino.

“Non abbiamo alcuna intenzione di farci carico delle manchevolezze vostre e delle scelte della metà di chi è andato a votare al ballottaggio. Certi comportamenti non si dimenticano e resteranno sempre ben impressi nella nostra mente. Ci sarebbe – ha spiegato nel suo lungo e articolato intervento in aula Remo Santini- la possibilità di rimediare, per il bene di Lucca, adottando alcune nostre proposte, ma il deludente discorso del sindaco va esattamente nella direzione opposta.

Prova evidente di quanto affermo la citazione al penultimo posto delle linee programmatiche di Tambellini della sicurezza. Parlare solo di estensione dei controlli di vicinato e del sistema delle telecamere è poco . Noi avevamo proposto il vigile urbano di quartiere, il fondo per il patrocinio legale gratuito di chi è vittima di furti rapine e aggressioni, ordinanze piu’ severe contro l’accattonaggio molesto e una mappatura delle zone a rischio, dato che  la sicurezza è uno degli argomenti maggiormente sentiti dalla popolazione. Non imperniare l’azione amministrativa  su questo tema, è tradire le priorità indicate dalla gente

Santini ha poi elencato altri problemi rilevanti da risolvere : “ L’ospedale S.Luca, come hanno ben dimostrato le associazioni sindacali, ha bisogno di un rilancio sostanziale per i servizi sanitari erogati, partendo dal ripristino degli 80 posti letto mancanti rispetto al piano originario, mentre al Campo di Marte vanno  riportati servizi attualmente collocati in altre strutture, come quella di Maggiano, o la riabilitazione, che deve avere un suo importante spazio, insieme ai vari servizi sanitari territoriali promessi e mai realizzati grazie anche all’indifferenza del sindaco che è anche presidente della conferenza dei servizi della Asl.

 

Altro capitolo importante le tasse : il comune si deve impegnare a ridurle, deve valorizzare davvero i quartieri ( perché non c’è l’assessore?), deve operare per un rilancio del commercio in generale e dentro le Mura in particolare, progettando una diversa e più funzionale gestione dei parcheggi, che vanno implementati.

 

Insomma, sono solo alcuni dei problemi più gravi, che noi avevamo messo a fuoco nel nostro programma, che riteniamo indispensabili per il futuro di una Lucca migliore, ma che non abbiamo riscontrato nello scialbo programma di mandato di un sindaco che pare appagato di una vittoria per 361 voti, e con lui la maggioranza. Per Lucca – conclude Santini- si preannunciano altri 5 anni disastrosi”.

 

Remo Santini

Fonte Verde Azzurro

Advertising