Firenze Il Maggio musicale fiorentino incontra le realtà culturali cittadine

da
Advertising

Il Maggio musicale fiorentino incontra le realtà culturali cittadine. L’iniziativa è nata per facilitare la reciproca conoscenza e lo scambio di idee e di progetti, ed è stata un’occasione per la presentazione del sovrintendente Cristiano Chiarot. L’incontro è stato promosso dall’assessorato alla cultura del Comune. Erano presenti Tommaso Sacchi, caposegreteria cultura del sindaco Dario Nardella e curatore dell’Estate fiorentina, Compagnia Virgilio Sieni, Scuola di Musica di Fiesole, Venti Lucenti, Fondazione Palazzo Strozzi, Fabbrica Europa, Orchestra regionale Toscana, Orchestra da Camera Fiorentina, Tempo Reale, Teatro della Toscana e Amici della Musica

“Abbiamo in mente un grande Festival del Maggio Fiorentino per gli anni a venire – ha dichiarato Sacchi -, un Maggio che esca dal teatro di Piazza Gui per includere le tante eccellenti realtà locali che producono cultura in città. Cosi come annunciato dal sindaco Dario Nardella e dal sovrintendente Chiarot, sarà una stagione di grande cultura e partecipazione per la città. Da un lato il Maggio Musicale con la sua autorevolezza saprà stimolare i tanti artisti e rappresentanti delle istituzioni culturali cittadine e dall’altro gli operatori sapranno contribuire a un cartellone che tra maggio e luglio di ogni anno porterà il meglio della cultura nazionale internazionale in città”. (edl)

Fonte: Comune di Firenze

Advertising