PORCARI Distretto sanitario al Turchetto, presto la riqualificazione

da
Advertising

MONTECARLO – Nel corso di un incontro che si è svolto oggi (giovedì 27 luglio) nella sede del centro socio-sanitario del Turchetto, Azienda USL Toscana nord ovest e Comune di Montecarlo hanno presentato l’intervento che nei prossimi mesi permetterà di riqualificare e rendere più funzionale la struttura, con l’obiettivo di farla diventare una vera propria Casa della Salute. Hanno partecipato per l’Azienda il direttore della Zona Distretto di Lucca Luigi Rossi e responsabile delle Cure Primarie Marco Farné, per il Comune di Montecarlo il sindaco Vittorio Fantozzi e l’assessore al sociale Ugo Lunardi. Presente anche il medico di medicina generale, coordinatore dell’AFT “La Francigena”, Franco Antonio Salvoni.

 

A seguito della riapertura dei finanziamenti dell’ex articolo 20 per l’annualità 2008, bloccati dalla finanziaria del tempo, e al successivo accordo tra Regione Toscana e Ministero, è stato infatti possibile dare il via alla progettazione per la riqualificazione del centro socio-sanitario. Il progetto ha percorso il necessario iter normativo, per essere consegnato al Comune, che, a seguito dell’indizione di una conferenza dei servizi sta validando ed approvando il progetto esecutivo.
A breve sarà quindi indetta la gara per la direzione dei lavori e successivamente quelle relative ai lavori.

 

Azienda sanitaria e Comune sono infatti d’accordo sul fatto che, in relazione alla crescente domanda di assistenza primaria da parte del cittadino ed al flusso di utenza, l’offerta dei servizi può e deve essere migliorata dal punto di vista quali-quantitativo, sia per le prestazioni erogate (anche in ragione della particolare posizione geografica della struttura), sia nell’accoglienza.
Per questo motivo è stato ritenuto indispensabile prevedere un ampliamento della struttura, contestualmente ad una diversa collocazione delle attività presenti, con l’obiettivo di garantire una sempre maggiore chiarezza e semplicità nei percorsi e di ottimizzare le risorse umane e tecnologiche disponibili.

 

Il rinnovato centro socio-sanitario andrà ad inserirsi nell’offerta di servizi territoriali che la Zona Distretto Piana di Lucca dell’Azienda USL Toscana Nord Ovest offre ai propri cittadini, con l’intento, oltre che di limitare la mobilità verso le Aziende sanitarie limitrofe, di attuare una presa in carico globale per i soggetti non autosufficienti e di integrare maggiormente l’offerta in base ai reali bisogni della popolazione afferente alla struttura.

 

E’ stata individuata, tra l’altro, un’area in cui realizzare una ampliamento che permetta di inserire anche i medici di medicina generale nella struttura, facilitando così i processi di riorganizzazione della sanità territoriale, costituendo una nuova Casa della Salute, afferente alla AFT “La Francigena”, che comprende i territorio di Porcari, Capannori (in parte), Altopascio, Montecarlo e Villa Basilica, come modello di integrazione dei servizi socio-sanitari.

 

Il centro socio-sanitario del Turchetto dovrà restare chiuso per alcuni mesi, per permettere l’esecuzione dei lavori, a partire presumibilmente dalla fine del mese di dicembre 2017. Per questo periodo di chiusura del presidio distrettuale, l’Azienda sanitaria sta elaborando un piano che permetterà ai cittadini, in una necessaria fase di transizione, di avere sicuramente delle risposte locali per i servizi di prossimità (prelievi, prenotazioni, sportelli amministrativi, servizi domiciliari) e delle risposte di zona per la parte specialistica.

Fonte: Lo Schermo

Advertising