Firenze Torrino di Santa Rosa, via libera al progetto di riqualificazione

da
Advertising

Sarà completamente riqualificato il centro di socializzazione per anziani “Torrino di Santa Rosa” sul Lungarno Soderini. Il progetto definitivo, del valore complessivo di 500mila euro, è stato infatti approvato mercoledì in giunta grazie ad una delibera dell’assessore al Welfare Sara Funaro.

Con la delibera si dà il via libera al progetto definitivo del valore di 500mila euro e al finanziamento di 250mila euro da parte del Comune di Firenze che si aggiunge al finanziamento della Regione Toscana dello stesso importo. Il Torrino di Santa Rosa è un luogo storico artistico molto importante che sorge all’angolo dove le mura trecentesche incontrano l’Arno. Era detto ‘Torre della Guardia’ in riferimento alla sua funzione, o anche ‘Torre della Sardigna’ perché proprio in questa zona, oltre le mura, venivano abbandonati i rifiuti. In un’edicola del 1856, posta all’interno delle mura, è conservato un affresco con una Pietà ed i Santi Giovanni Evangelista e Maria Maddalena attribuita a Ridolfo del Ghirlandaio (inizio del XVI secolo), unico dipinto rimasto del demolito oratorio di Santa Rosa da Viterbo.

“Un luogo storico che adesso sarà oggetto di una importante riqualificazione. – ha spiegato l’assessore Funaro -. Siamo molto soddisfatti di questa riqualificazione dal momento che il Torrino di Santa Rosa è un centro di aggregazione nel cuore di San Frediano dove si svolgono molte attività di socializzazione. Un punto di riferimento per il quartiere ma anche per chi è in stato di povertà, tanto che qui vengono organizzati pranzi ormai ricorrenti per i senza fissa dimora, oltre a tante altre attività quotidiane sempre attente a dare attenzione agli ultimi. Fra le varie iniziative che si svolgono al Torrino infatti ci sono rassegne cinematografiche e numerosi progetti culturali fra cui, negli ultimi due anni, le rassegne Torrino estate 2016 e Torrino estate 2017”.

Il progetto di riqualificazione prevede la demolizione delle superfici residue e la successiva ricostruzione parziale di un nuovo centro di socializzazione di proprietà pubblica, incluse attrezzature all’aperto sull’Arno. L’intervento prevede la realizzazione di un nuovo volume nella porzione di area a valle delle mura storiche creando una zona di rispetto di circa 10 metri. Sarà quindi realizzata una sala polivalente con una superficie costruita di 300 metri quadri. A questa si aggiungeranno le aree esterne esistenti che potranno essere attrezzate per la buona stagione. Resta la sede delle associazioni già ospitate all’interno dei locali storici del Torrino, dopo un intervento di restauro. (sp)

 

Fonte: Comune di Firenze

Advertising