[Lucca] Polis Srl in liquidazione: entrano/ritornano a far parte del patrimonio comunale gli immobili

da
Advertising

Lucca –

Polis Srl in liquidazione: entrano/ritornano a far parte del patrimonio comunale gli immobili

 

Passaggio decisivo per la liquidazione di Polis Srl: con atto notarile, alla presenza dell’Assessore al Patrimonio Gabriele Bove, dei tecnici comunali e del liquidatore della società dott. David Ninci, entrano/ritornano a far parte del patrimonio del Comune di Lucca i beni immobili di proprietà di Polis Srl. Gli immobili oggetto di retrocessione sono:

  1. Area ex Gesam – cosiddetto Steccone di San Concordio;
  2. Palestra Bacchettoni;
  3. Sede sociale in Via di Tiglio a San Filippo.

 

L’atto notarile segue le deliberazioni del consiglio comunale n. 74/2015 e 7/2016 le quali avevano dato l’indirizzo a sciogliere, tramite messa in liquidazione, la società Polis Srl e riportare gli immobili, non oggetto di vendita, all’interno del patrimonio dell’ente.  

Concluso anche questo atto, la liquidazione di Polis si appresta a concludersi in tempi rapidi ed è probabile che ciò avvenga entro la fine dell’anno in corso, attraverso la cancellazione della stessa dal registro delle imprese.

Ora il compito dell’amministrazione comunale sarà quello di valorizzare e rendere fruibili questi immobili. Entrando nel dettaglio è utile ricordare che l’area ex-Gesam sarà oggetto di una riqualificazione complessiva grazie al progetto dei cosiddetti Quartier Social, progetto per il quale il Comune di Lucca ha ottenuto un finanziamento di circa 8 Milioni all’interno del piano nazionale sulle periferie; l’area prima di essere trasferita al Comune è stata oggetto di una sistemazione generale attraverso il rifacimento del marciapiede e della recisione all’angolo tra Via Consani e Via della Formica a San Concordio e la creazione di 12 nuovi parcheggi gratuiti in via della Formica.

Per quanto riguarda l’immobile in via di Tiglio a San Filippo, invece, questo potrebbe essere utilizzato per le sue dimensioni e caratteristiche come sede per sviluppare le cure e l’assistenza all’interno del progetto “Dopo di Noi”. Infine per ciò che attiene alla Palestra Bacchettoni questa dovrà tornare, una volta individuati i fondi necessari alla riqualificazione, ad essere un luogo vivo all’interno del centro storico, un luogo di sport (agonostico e non) a disposizione dei cittadini, delle famiglie, delle associazioni sportive e delle scuole.   

 

Fonte Verde Azzurro

Advertising