[REGIONE PIEMONTE] Al servizio del grattacielo della Regione la prima rotonda sotterranea d'Italia

da
Advertising

E’ in costruzione a Torino, nella zona Lingotto, la prima rotonda sotterranea d’Italia, destinata a rimodellare la viabilità nella zona sud della città per servire il grattacielo della Regione Piemonte, i cui lavori si stanno ultimando, e il futuro Parco della Salute

I lavori, del costo di 21 milioni di euro, sono gestiti e appaltati dalla Regione come oneri di urbanizzazione. Verranno anche costruiti 4 parcheggi uno da 1.500 posti, 150 dei quali per la Regione.

Come ha spiegato il direttore dei lavori, Giovanni Ruberto, nel corso di un sopralluogo con i tecnici regionali e gli organi di informazione svoltosi il 29 luglio, “stiamo rivedendo la viabilità in una delle più importanti dorsali di Torino sia per quanto riguarda il traffico automobilistico sia per le reti dei servizi, idrici, elettrici, telefonici e delle fognature bianche e nere. L’unica chiusura totale prevista è questa in corso, ci spiace recare disagi ai cittadini, ma non potevamo farne a meno”.

Scendendo nel dettaglio, verrà realizzata la Rotonda Lingotto, del diametro netto di 56 m. all’altezza dell’attuale accesso ai parcheggi, dalla quale si diramerà una viabilità a quattro corsie, due per senso di marcia e con larghezza netta di 21 m, parallela all’Oval che porterà ad una seconda rotonda interrata – denominata Rotonda Regione – dal diametro netto di 36 m. Dalla Rotonda Regione la viabilità tornerà in superficie mediante un collegamento parallelo all’attuale via Farigliano, a singola corsia di marcia, che conduce da un lato verso la stazione del Lingotto e, passando sotto il cavalcaferrovia, si congiunge con via Passo Buole; dall’altro, verso via Nizza. Tutta l’infrastruttura viaria è completata dai nuovi collettori principali di fognatura bianca e nera e da una dorsale acquedotto.

La chiusura del sottopasso dal 14 luglio fino al 15 settembre ha lo scopo di consentire lo spostamento delle reti elettriche e telefoniche ed il posizionamento degli allacci alle fognature bianche e nere da parte di Ireti, Gtt, Smat, Telecom e Italgas. Prima della riapertura verranno riasfaltati i tratti interessati dai lavori.

Author Gianni Gennaro Questo indirizzo email è protetto dagli . È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Fonte: Regione Piemonte
Fonte: ANSA

Advertising