[REGIONE UMBRIA] PRIMA COMMISSIONE: VIA LIBERA A MODIFICHE DI ALCUNE LEGGI REGIONALI – APPROVATO DISEGNO DI LEGGE DELLA GIUNTA …

da
Advertising

(Acs) Perugia, 31 luglio 2017 – La Prima commissione consiliare, presieduta da Andrea Smacchi, ha approvato, dopo aver esaminato e votato vari emendamenti, un disegno di legge della Giunta https://goo.gl/ujyRAu che modifica alcune leggi regionali e proroga alcune scadenze. Hanno votato a favore i consiglieri di maggioranza (Smacchi, Chiacchieroni, Leonelli-Pd; Rometti-Ser e Solinas-mistoMDP), si sono astenuti i consiglieri Nevi-FI e Carbonari-M5s, contrario Mancini (Lega Nord). Relatori in Aula saranno Smacchi per la maggioranza e Nevi per la minoranza.

Tra le principali modifiche, l’atto concede proroga fino al 31 agosto 2020 per adeguamenti dei servizi socio-educativi per la prima infanzia (legge “30/2005″): i Comuni che li gestiscono direttamente “entro 30 giorni dall’approvazione del bilancio di previsione per il 2018 e comunque non oltre il 30 giugno 2018 individuano gli interventi da realizzare e la programmazione finanziaria degli investimenti, trasmettendo gli atti relativi alla Regione”.
Alla legge “10/2014” è stato aggiunto un articolo che prevede “al fine di perseguire gli obiettivi della sostenibilità ambientale, che gli interventi relativi alle grandi strutture di vendita siano subordinati alla corresponsione di un onere aggiuntivo, a favore del Comune competente, calcolato in una percentuale non superiore al 20 per cento degli oneri di urbanizzazione primaria”.
Prorogati fino al 31 ottobre gli Atc (Ambiti territoriali di caccia).

All’articolato proposto dalla Giunta sono stati aggiunti alcuni emendamenti: dalla legge sull’assegnazione delle case popolari (“6/2017”), di iniziativa della Lega Nord, è stato tolto, con un emendamento a firma Solinas (Misto-Mdp), il vincolo del possesso di beni mobili fino a 10mila euro, ritenendosi esaustive le altre limitazioni su immobili e reddito. Fiorini (Lega) aveva proposto un nuovo emendamento che innalzava tale limite al possesso di beni mobili, auto e altro, fino a 25mila euro, ma lo stesso è decaduto con l’approvazione del primo. 
Approvato l’emendamento a firma Solinas (misto-Mdp) e Mancini (Lega nord) che uniforma la disciplina relativa al Fondo per le politiche di sviluppo delle risorse umane e per la produttività del personale dell’Assemblea legislativa a quello della Giunta e degli altri enti della Regione.
Approvato l’emendamento, proposto dall’assessore Bartolini, riguardante la legge “18/2011” per quanto attiene ai Consorzi di bonifica che, “per comprovate esigenze di carattere esclusivamente temporaneo o eccezionale connesse a interventi di bonifica potranno procedere, secondo un piano di fabbisogni da sottoporre all’approvazione della Giunta regionale, ad assunzioni di personale con contratti a tempo determinato di durata non superiore a 36 mesi”.
Una richiesta di emendamento proveniente dalla Confcommercio, giunta qualche giorno fa e riguardante la sostenibilità ambientale da rispettare per gli investimenti di strutture commerciali, è stata acquisita dai consiglieri e dall’assessore Bartolini, presente alla riunione, e sarà discussa direttamente in Aula. PG/

Fonte: Regione Umbria

Advertising