[ GROSSETO ] – Sentirsi liberi con lo sport

da
Advertising


Mercoledì, 23/08/17 12:55

Sentirsi liberi con lo sport


 

Cresce il progetto rivolto alle famiglie meno abbienti

L’Amministrazione comunale di Grosseto raddoppia il contributo per “Muoversi per sentirsi liberi”. Torna, infatti, il progetto che permette ai giovani con età compresa tra i 5 e i 14 anni di svolgere attività sportiva anche quando le famiglie non abbiano a disposizione le risorse economiche necessarie a sostenere le spese. Tramite questo tipo di iniziativa il Comune consente infatti ai ragazzi con difficoltà economica di accedere agli impianti sportivi, frequentando corsi e beneficiando di attrezzature specifiche messe a disposizione gratuitamente ai partecipanti. Il tutto in collaborazione con decine di società sportive del territorio che hanno deciso di farsi avanti. E visto il successo dello scorso anno e la necessità di consentire nuove adesioni la giunta del sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna ha deciso di rinnovare “Muoversi per sentirsi liberi”, aumentando le risorse economiche messe a disposizione, che passano da 2mila a 4mila. “Abbiamo riscontrato grande soddisfazione da parte di chi ha partecipato – spiega l’assessore al Sociale, Mirella Milli – e allo stesso tempo anche tante nuove richieste di poter accedere al servizio. Abbiamo quindi deciso di continuare su questa strada e potenziare il finanziamento, raddoppiandolo. Questo consentirà a un maggior numero di ragazzi di avvicinarsi alle varie discipline sportive: i giovani che rientreranno nel progetto potranno frequentare i corsi e divertirsi, impiegando nel migliore dei modi il loro tempo libero, tenendosi in forma e socializzando con i coetanei e allo stesso tempo sostenendo le società sportive della nostra città. E chissà che non salti fuori qualche talento”. I fondi sono stati individuati all’interno del bilancio di previsione 2017. La giunta ha dato mandato agli uffici di avviare le procedure per individuare le società sportive interessate e consentire le iscrizioni.

 

 



Fonte: Comune di Grosseto

Advertising