MODENA – SCUOLA / 1 – I BAMBINI DI NIDI E MATERNE PER PRIMI IN CLASSE

da
Advertising

A Modena sono i più piccoli i primi a entrare in classe, i circa 3700 bambini dei nidi e delle scuola d’infanzia.

Lunedì 4 settembre riprende l’attività nei nidi comunali e nelle scuole d’infanzia del Comune e della Fondazione Cresci@mo. Dallo scorso anno l’Amministrazione comunale per andare incontro alle esigenze delle famiglie e in particolare dei nuclei con figli che frequentano entrambi i servizi, ha infatti deciso di far coincidere l’inizio dell’anno educativo anticipando l’apertura delle materne alla data di ripresa dell’attività nei nidi.

Il 4 settembre rientrano in sezione i bambini già frequentanti; durante la prima settimana quelli del nido termineranno l’attività alle 13, dopo il pranzo, per ritrovare l’ambiente e le consuete abitudini con gradualità, mentre alla materna l’uscita alle 13 è prevista solo fino a mercoledì. L’ingresso dei bimbi di tre anni che entrano per la prima volta alla materna così come i nuovi inserimenti al nido avverranno secondo modalità e tempi già concordati con le educatrici.

Saranno circa 1500 i bambini che complessivamente entreranno nei nidi comunali e convenzionati al momento dell’apertura (719 nati nel 2015, 583 nati nel 2016, 145 nati 2017); tra questi 737 sono i nuovi ingressi.

Sono invece 558 i nuovi ammessi alle scuole d’infanzia comunali e della Fondazione Cresci@mo, a cui si aggiungono i 1172 più grandicelli già frequentanti per un totale di 1730 bambini che riprenderanno la scuola a inizio settembre; una scelta ormai condivisa anche dalle materne convenzionate, frequentate da altri 484 bambini (di cui 136 i nuovi ammessi) della fascia 3-6 anni.

Anche per quest’anno la Giunta comunale ha confermato la riduzione delle tariffe dei nidi che lo scorso anno ha riguardato circa la metà delle famiglie e, per offrire risposte anche a chi non usufruirà del nido, a metà settembre, oltre alle scuole primarie e secondarie – riapriranno i servizi integrativi come i Primo Incontro per i bimbi 0-12 mesi e i Centri per bambini e genitori rivolti alla fascia da uno a tre anni. Entro lo stesso mese è previsto anche il nuovo bando per l’Officina del sabato, rivolto alle famiglie che intendono usufruire di un servizio di nido al sabato mattina.

Dopo una fase di confronto con educatori e famiglie volta a verificare l’andamento del servizio, l’assessorato riproporrà anche per l’anno scolastico 2017/2018 il bando per il prolungamento estivo che a luglio, nell’anno di avvio della sperimentazione, è stato frequentato da circa 1050 bambini con più di 50 strutture aperte tra nidi e scuole d’infanzia.

Advertising