[REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA] Varo Seaview: Serracchiani, nuovo traguardo per l'economia del mare

da
Advertising

Monfalcone (Go), 23 ago – “Grande emozione” e “profondo senso
di gratitudine verso i lavoratori della Fincantieri e
dell’indotto”. Sono i due sentimenti espressi dalla presidente
del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, oggi a Monfalcone
(Gorizia), in occasione del varo tecnico di Seaview, la nuova
nave da crociera del gruppo MSC.

Con i suoi 323 metri di lunghezza e le 154mila tonnellate di
stazza è stata presentata come la più grande imbarcazione mai
costruita in Italia ed è per l’amministratore delegato di MSC
Crociere, Gianni Onorato, un’ulteriore dimostrazione dell’ottimo
stato di salute della “blue economy” in Italia che con le sue 185
mila aziende dà lavoro a oltre 800mila persone.

“L’economia del mare – ha ricordato Serracchiani durante la
cerimonia – è un pezzo importante anche del prodotto interno
lordo della nostra regione e non a caso abbiamo cercato di
costruire proprio intorno ad essa un’unica linea di finanziamento
che includa tutte le risorse europee, nazionali e regionali”.

La presidente del Friuli Venezia Giulia ha quindi annunciato che
la Regione, tra qualche settimana, sottoscriverà con Fincantieri
un protocollo d’intesa “che permetterà, anche attraverso la
sperimentazione dello sportello regionale, di avere proprio a
Monfalcone un luogo fisico nel quale andare a cercare, trovare e
coltivare le competenze e le professionalità che servono per
realizzare questi imponenti gioielli del mare”.

Tra i tasselli a supporto dell’economia del mare, ha poi aggiunto
Serracchiani, c’è anche il riordino del sistema portuale
regionale, con l’unione dei porti di Monfalcone e Trieste “che
sarà formalizzata a breve”.

All’odierna cerimonia hanno preso parte, oltre ai vertici di
Fincantieri e MSC, anche i sindaci dei Comuni di Monfalcone e
Trieste, Anna Cisint e Roberto Dipiazza, il presidente
dell’Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico Orientale,
Zeno D’Agostino, e diverse centinaia di tecnici e lavoratori.
ARC/PV/ep

Fonte: Regione Friuli Venezia Giulia

Advertising