Capannori Al campo sportivo di Lammari i primi murales per ricordare i personaggi più importanti di Capannori

da
Advertising

Capannori –

Murales al sottopasso di Tassignano

Ricordare e tramandare alla memoria le figure più importanti della comunità attraverso i murales e la creatività giovanile. È questa la nuova iniziativa promossa dal Comune di Capannori in collaborazione con l’associazione “Bang on!” nell’ambito del progetto “StART Coloriamo la città”. L’idea è quella di  realizzare graffiti nei luoghi ed edifici pubblici raffiguranti persone che hanno dato un forte contributo in alcuni campi come quello associazionistico, scolastico o culturale.

Si partirà dal campo sportivo di Lammari, dove a settembre sarà dipinto un murales in ricordo di Giovanni Bertini e Denny Vallone, due figure legate alla locale squadra di calcio. Giovanni, conosciuto da tutti come Nonno Nanni, per anni vero e proprio tuttofare della società, è scomparso nel  2015. Da allora tifosi, giocatori e staff sentono la sua mancanza al bar, alla biglietteria e durante gli allenamenti. Denny, invece, era un giocatore di 20 anni benvoluto e con grande passione per il calcio. È scomparso nel 2008 a causa di un tragico incidente stradale. Fu una perdita che sconvolse tutti, tanto che da allora ogni anno l’asd Lammari 1986 gli dedica un memoriale.

I murales saranno realizzati sulla facciata del campo sportivo da tre esperti writers: Federico Bernardini, in arte Freddy Pills, Mariano Fazzi, in arte Skill Hands e Carmine Bellino, in arte Bons.

“Abbiamo sempre sostenuto l’importanza della street art per valorizzare gli spazi urbani – dichiara l’assessore alle politiche giovanili, Lia Micciché – Questa nuova iniziativa si inserisce in questo percorso e va oltre. Il talento artistico e la creatività dei giovani vengono messi a servizio della comunità per dare rilievo a persone che sono state d’esempio per tutti, affinché il loro ricordo rimanga vivo. Con questo progetto, inoltre, renderemo più belli e colorati i nostri paesi. Inizieremo dal campo sportivo di Lammari per poi proseguire in altre frazioni. Stiamo infatti già al lavoro per individuare luoghi e personaggi”.

Il progetto “StART Coloriamo la città” ha preso il via lo scorso dicembre con la realizzazione di alcuni murales che rappresentano tematiche di impegno sociale nel sottopasso di Tassignano per proseguire con un corso gratuito di writing in cui giovani aspiranti artisti, sotto la supervisione di Freddy Pills, hanno realizzato graffiti sulla facciata del Centro Giovani di Santa Margherita e nel sottopasso ferroviario di Paganico. Murales sono stati realizzati anche al mercato di Marlia in occasione di “Street art fest vol. 3-II memorial Jacopo ci sei” dello scorso giugno.

Advertising
Tags: