Firenze Tagli alberi, Amato (AL): “L'amministrazione faccia chiarezza e trasparenza sulla stabilità delle piante, le VTA, sugli appalti e sul numero delle piante abbattute e sostituite negli ultimi 9 anni”

da
Advertising

“Quali lavori stradali hanno compromesso le radici degli ippocastani di viale Corsica? Perché il materiale vivaistico sarà fornito a discrezione delle ditte degli appalti e che fine fa il legname tagliato?”. Presentate otto interrogazioni sulle modalità degli abbattimenti di viale Corsica e di piazza Stazione e di piazza S. Marco, e cinque richieste di accesso agli atti.

“L’amministrazione faccia chiarezza e trasparenza sugli abbattimenti degli alberi che sta effettuando in queste settimane, in particolare sulla stabilità delle piante, le VTA, e sugli appalti relativi ai tagli di viale Corsica e di piazza Stazione e di piazza S. Marco e, soprattutto, sul numero delle piante abbattute e sostituite negli ultimi 9 anni”. E’ la forte richiesta di Miriam Amato, consigliera di Alternativa Libera, che ha presentato otto interrogazioni in Consiglio e cinque richieste di accesso agli atti amministrativi della Direzione Ambiente.

“Per gli ippocastani di viale Corsica – sottolinea la consigliera – voglio sapere quali lavori stradali abbiano compromesso le radici degli alberi, così come si allude nella relazione tecnica del progetto del Comune”. La consigliera ha quindi posto l’attenzione sulla salute e stabilità degli alberi abbattuti, in particolare in piazza Stazione come in piazza S. Marco, e in viale Corsica, chiedendo l’accesso alle VTA. “E sugli appalti degli abbattimenti e ripiantumazioni – continua Amato – voglio sapere perché il materiale vivaistico sarà fornito a discrezione delle ditte incaricate e che fine sta facendo tutto il legname tagliato e in carico alle imprese appaltanti”. La consigliera pone anche il problema della comunicazione: “perché dal dicembre 2016 con l’approvazione dei progetti di abbattimento – domanda la consigliera – non è stata fatta alcuna comunicazione alla popolazione, se non un brevissimo passaggio in commissione consiliare e la conferenza stampa, entrambi a fine luglio e alla vigilia dei tagli degli alberi?”.

“Infine ho chiesto quanti alberi sono stati abbattuti dal 2009 ad oggi e quanti sono stati realmente sostituiti sempre nello stesso periodo – conclude Amato – così da fare chiarezza, se ai continui annunci di piantumazioni sono davvero seguiti fatti concreti”. (s.spa.) 

Fonte: Comune di Firenze

Advertising