Capannori Dal 1° al 18 settembre a Capannori la mostra fotografica “Yemen: il paese dei vetri infranti e dai sogni distrutti”

da
Advertising

Capannori –

Una vecchia foto di Sana'a, la capitale dello Yemen

Sarà allestita il 1° settembre e visitabile fino a lunedì 18 settembre nell’atrio del palazzo comunale la mostra intitolata “Yemen: il Paese dei vetri infranti e dai sogni distrutti” di Rawan Shaif, promossa dall’Osservatorio per la Pace di Capannori assieme al Comune.

Il 4 settembre alle ore 21.00, inoltre, in sala consiliare verrà proiettato il film “La sposa bambina. Mi chiamo Nojoom, ho 10 anni e voglio il divorzio” di Khadija Al- Salami, film patrocinato dalla sezione italiana di Amnesty International e vincitore del Premio come miglio film al Festival Internazionale du film de Dubai 2014.

Il film sarà l’occasione per presentare la mostra di Amnesty International sulla situazione in Yemen che sarà esposta nell’atrio del Comune. L’esposizione comprende 13 pannelli con fotografie e didascalie che raccontano quanto sta succedendo in Yemen da tre anni. Il 25 marzo 2015, una coalizione internazionale guidata dall’Arabia Saudita ha lanciato attacchi aerei contro il gruppo armato degli houthi in Yemen scatenando un vero e proprio conflitto armato. Nei sei mesi successivi, il conflitto si è esteso e i combattimenti hanno coinvolto l’intero paese, interessando 20 dei 22 governatorati dello Yemen. Terribili abusi dei diritti umani, oltre a crimini di guerra, vengono commessi in tutto il paese causando insopportabili sofferenze ai civili. Oltre a un continuo bombardamento aereo da parte dalle forze di coalizione, si sta combattendo una battaglia sulla terraferma tra fazioni rivali.

Un’occasione importante per documentarsi su quanto sta accadendo in Yemen e fermarsi a riflettere.

Advertising
Tags: