Firenze In arrivo piogge forti e temporali, le raccomandazioni della protezione civile

da
Advertising

Possibili disagi in arrivo per la zona che comprende il Comune di Firenze (ma anche quelli di Bagno a Ripoli, Fiesole, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Pontassieve, San Casciano in Val di Pesa, Scandicci e Tavarnelle Val di Pesa) a causa delle piogge attese per domani, venerdì 1 settembre. L’allerta arancione scatterà a mezzanotte ed i fenomeni si attenueranno a partire dalle 17 tanto che l’avviso di criticità passerà a giallo.

La protezione civile raccomanda di fare attenzione all’aperto, in particolare in presenza di alberi e strutture temporanee o pericolanti e nei centri urbani. E invita a guidare con attenzione, in particolare sui tratti esposti alla caduta di piante e sassi. Particolare attenzione dovrà essere riservata alle zone che sono state interessate da incendi boschivi o di vegetazione e che presentano condizioni di elevata pendenza. É da ritenersi molto probabile che, in occasione di precipitazioni intense, la copertura superficiale del suolo, i detriti e e le rocce possano smuoversi.

Seguire semplici norme di auto-protezione e tenersi aggiornati sull’evoluzione degli eventi aiuta a scongiurare situazioni di pericolo:
In auto – Durante una pioggia molto intensa è possibile che la strada si allaghi: le statistiche dimostrano che in tal caso è molto più pericoloso restare dentro l’automobile che andare a piedi. Bastano infatti solo 20-30 centimetri d’acqua perché l’auto galleggi. Si deve quindi evitare il transito in zone allagate e, in caso di perdita di aderenza per galleggiamento, è necessario scendere immediatamente dalla vettura.
In casa – Per sapere se casa è a rischio idraulico o di frana ci si puiò rivolgere alla protezione civile del proprio Comune (quella Firenze al numero 055 7890) che saprà indicare anche le norme di comportamento in caso di emergenza.

Per informazioni più dettagliate sui rischi e le norme di comportamento da tenere in occasione di tali fenomeni si può consultare la pagina www.regione.toscana.it/allertameteo/

 

(fn)

Fonte: Comune di Firenze

Advertising