[ REGIONE TOSCANA ] Eventi calamitosi, contributi a micro, piccole e medie imprese

da
Advertising

FIRENZE – Contributi a micro, piccole e medie imprese danneggiate dalle calamità naturali che si sono abbattute sulla Toscana tra il 2013 e il 2015. Li prevede un bando pubblicato ieri sul Burt, il Bollettino ufficiale della Regione Toscana. La data di scadenza per la presentazione delle domande è lunedì 9 ottobre.

Il bando è rivolto a micro, piccole e medie imprese, e titolari di partita Iva che hanno presentato al Comune di competenza la scheda C di accertamento dei danni dell’attività economica. I contributi saranno sotto forma di finanziamento agevolato, di durata massima venticinquennale, assistito da garanzie dello Stato.

Obiettivo del bando, favorire la rapida ripresa economica delle imprese che risiedono nei Comuni della Toscana colpiti dalle calamità naturali degli ultimi anni, dal 2013 al 2015. Il bando punta a erogare finanziamenti agevolati assistiti dalla garanzia dello Stato. Possono presentare domanda le micro, piccole e medie imprese regolarmente iscritte nel Registro delle Imprese, nonché i titolari di partita Iva in possesso dei seguenti requisiti: a) operanti in tutti i settori di attività economica, ad eccezione delle Attività agricole – codice ATECO A; b) con sede legale od operativa nei Comuni  della Toscana interessati dai seguenti eventi calamitosi:

  • eventi meteorologici che nei giorni 24 e 25 agosto 2015 hanno colpito il territorio della provincia di Siena;
  • eventi meteorologici che nei giorni 19 e 20 settembre 2014 hanno colpito il territorio delle province di Firenze, Lucca, Pisa, Pistoia e Prato;
  • eccezionali avversità atmosferiche che hanno colpito il territorio delle province di Grosseto, Livorno, Massa Carrara e Pisa nei giorni dall’11 al 14 ottobre 2014 ed il territorio delle province di Lucca e Massa Carrara nei giorni dal 5 al 7 novembre 2014;
  • maltempo di marzo 2013 in alcuni comuni delle province di Arezzo, Firenze, Livorno,Lucca, Massa Carrara, Pistoia e Prato;
  • eccezionali eventi meteorologici verificatisi nei giorni 20, 21 e 24 ottobre 2013 in Toscana;
  • eccezionali avversità atmosferiche che  il 5 marzo 2015  hanno colpito il territorio delle province di Firenze, Arezzo, Lucca, Massa Carrara Prato e Pistoia;
  • eccezionali eventi alluvionali verificatisi nel periodo dal 1° gennaio all’11 febbraio 2014 in Toscana;

– la cui attività, pur avendo subito danni ai beni destinati alle attività di impresa, non risulta cessata al momento della presentazione della domanda;
– che ha presentato, nel tempo previsto al Comune di appartenenza, la Scheda “C” di accertamento dei danni all’attività di impresa occorsi in conseguenza degli eventi calamitosi sopra elencati.

Leggi il bando sul sito della Regione Toscana

Fonte: Regione Toscana

Advertising