Firenze Via libera alla norma salva-teatri, L’Affratellamento rilancia l’attività e ‘raddoppia’ i servizi

da
Advertising

È la prima applicazione della norma ‘salva-teatri’ prevista dal regolamento urbanistico che consentirà di rilanciare L’Affratellamento ‘raddoppiando’ i servizi. Come avviene attualmente, oltre il 60% della superficie dell’immobile di via Orsini continuerà a essere destinato all’attività teatrale, mentre l’area rimanente (oggi sala biliardo) sarà destinata ad attività di ristorazione. Il cambio di destinazione d’uso riguarderà quindi locali da tempo non utilizzati per l’attività teatrale e non inciderà in alcun modo sulla programmazione e sul servizio culturale. L’intervento ha avuto oggi il via libera della giunta di Palazzo Vecchio su proposta dell’assessore all’Urbanistica Giovanni Bettarini.

“Una svolta per il rilancio dell’Affratellamento – ha detto l’assessore all’Urbanistica Giovanni Bettarini – che per primo sfrutta l’opportunità salva-teatri prevista dal regolamento urbanistico. Ma anche un nuovo inizio per sostenere un rilancio generale di cinema e teatri in città, mantenendo le funzioni culturali e garantendo la sostenibilità delle attività attraverso una maggiore attrattività del servizio”.

L’immobile di via Orsini ha una superficie utile lorda di 1.400 metri quadrati. L’associazione Affratellamento di Ricorboli si impegna, come previsto dal regolamento, a mantenere l’attività teatrale nel 60% della superficie per un periodo minimo di 10 anni dalla firma della convenzione con il Comune. A garanzia del rispetto degli obblighi, il Comune richiede all’operatore polizze fidejussorie per un totale di 160mila euro. (sc)

 

Fonte: Comune di Firenze

Advertising