[NEWS] FINALE DELLA FESTA DEDICATO A CARLO IV DI BOEMIA

da
Advertising

FINALE DELLA FESTA DEDICATO A CARLO IV DI BOEMIA

Un fine settimana dedicato al suo fondatore quello che il prossimo sabato 9 e domenica 10 settembre che chiuderà la 50º edizione della Festa del Vino.

La figura di Carlo IV di Boemia ha già lasciato una prima impronta durante i festeggiamenti con l’inaugurazione in piazza Garibaldi della segnaletica stradale che indica le distanze tra Montecarlo e le città gemellate – due delle quali, Karlstejn in Repubblca Ceca e Mylau in Germania, legate alle origini da Carlo IV – alla presenza del Sindaco di Montecarlo Vittorio Fantozzi e di Karlstejn Petrem Rampasem.

Primo appuntarmele sabato 9 settembre alle ore 18 all’interno della trecentesca Fortezza del Cerruglio la presentazione della biografia di Carlo IV di Boemia fondatore di Montecarlo di Lucca.

L’evento, organizzato dal Comitato dei Gemellaggi assieme al Comune di Montecarlo, vedrà la presenza dell’autrice della biografia Tiziana Menotti assieme al Sindaco Vittorio Fantozzi, l’assessore alla cultura Marzia Bassini ed il presidente del comitato gemellati Piera Dell’osso.

“Vita Caroli” è l’autobiografia giovanile scritta in latino dall’imperatore del Sacro Romano Impero Carlo IV (1316-1378). Il libro esce in prima edizione italiana in occasione del VII centenario della nascita del grande re e imperatore boemo. Nato a Praga il 14 maggio 1316 da Elisabetta, l’ultima discendente della stirpe reale boema dei Premyslidi, e da Giovanni di Lussemburgo, re di Boemia, Carlo trascorse l’infanzia presso la corte del re di Francia, dove gli fu impartita una solida istruzione e un’educazione raffinata degna di un futuro sovrano. Richiamato in Boemia all’età di diciassette anni, fu coinvolto dal padre nelle dispute politiche e nelle lotte che imperversavano in Europa e in Italia, con l’obiettivo di consolidare il dominio della propria casata. Le vicende dell’infanzia e della giovinezza di Carlo sono narrate in questa singolare autobiografia, scritta con stile sobrio ed elegante, spaziando lungo un arco di tempo che va dal 1316 al 1346, anno della sua elezione a re dei Romani. Nel redigere questa “vita” l’intenzione di Carlo non è anzitutto biografica o autocelebrativa, bensì pedagogico-morale. Carlo vuole ammonire i suoi successori, mettendoli in guardia dai pericoli di una vita dissennata e dedita ai piaceri del mondo da egli stesso sperimentati da giovane; offre loro saggi consigli per regnare con giustizia e dedica alcuni capitoli all’interpretazione di pagine evangeliche nelle quali spiccano le parabole del regno. Prefazione di Eva Dolezalova

Secondo appuntamento domenica 10 settembre, alle ore 18,00, presso il giardino dell’Antico Palazzo Magnani, via Roma 59 (in pieno centro storico) si terrà la presentazione del volume “Montecarlo a Carlo IV”. Il volume, curato da Dario Donatini e da Piera Dell’Osso, presentato dalla prof.ssa Alma Poloni, docente di storia medievale presso l’università di Pisa. Si tratta della raccolta degli atti relativi al convegno tenutosi a Montecarlo il 3 dicembre scorso e organizzato dal Comitato per i gemellaggi di Montecarlo di concerto con la sezione Pescia-Montecarlo-Valdinievole dell’Istituto Storico Lucchese e con l’amministrazione comunale. I contributi, opera di insigni studiosi di storia del medioevo, permettono di scoprire aspetti inediti relativi sia ai processi di fondazione del borgo sia alla vita quotidiana di Montecarlo nel basso medioevo.  Il volume presenta una splendida introduzione realizzata dalla professoressa Christine Meek, docente emerita presso il prestigioso Trinity College di Dublino e si conclude con un esauriente contributo del professor Mauro Ronzani, ordinario di storia medievale presso l’Università di Pisa.

Per info

Tel. 0583229725

www.montecarloditoscana.com

IMG_8557 FullSizeRender IMG_8562

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.