[ REGIONE TOSCANA ] Borgo a Mozzano, l'assessore Grieco inaugura scuola ristrutturata

da
Advertising

FIRENZE – Inaugurata stamattina a Borgo a Mozzano, in provincia di Lucca, la Scuola Media ‘Papa Giovanni XXIII’ dopo i lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza a norma antisismica. Al taglio del nastro è intervenuta anche l’assessore regionale ad istruzione, formazione e lavoro Cristina Grieco.

“Si tratta – ha detto l’assessore Grieco – di un altro importante passo verso la realizzazione concreta di una scuola moderna e funzionale. Ribadisco che per la Regione gli investimenti in edilizia scolastica rappresentano una delle priorità, un elemento cruciale per consentire a ragazze e ragazzi toscani di poter fruire di una didattica efficiente. L’intervento di Borgo a Mozzano è stato possibile anche grazie ad un contributo regionale importante, attraverso i mutui della Bei, pari a 700 mila euro”.

I lavori effettuati presso la Scuola Secondaria di I grado ‘Papa Giovanni XXIII’ hanno riguardato la ristrutturazione e l’adeguamento alle norme sismiche vigenti. L’edificio infatti mostrava notevoli carenze sotto il punto di vista della sicurezza statica e segni di degrado dovuti alle azioni di agenti meteorici nonché la mancanza di adeguate caratteristiche impiantistiche in relazione al rispetto delle normative sul risparmio energetico, sia termico che elettrico. Il costo totale dell’intervento è stato di 1 milione e 734 mila euro, 700 mila dei quali sono stati co-finanziati dalla Regione Toscana. Sono stati incrementati i livelli di fruibilità e distribuzione del fabbricato diminuendo drasticamente le spese di gestione della scuola.

Per quanto riguarda l’adeguamento sismico, sono state realizzate le seguenti opere: allineamento delle aperture, miglioramento della regolarità dei prospetti, allontanamento di alcune aperture dagli spigoli d’angolo principali dei setti murari, introduzione di setti murari in cemento armato, sostituzione dei muri portanti con muri in cemento armato, sostituzione dell’intonaco tradizionale con intonaco armato su quasi tutte le pareti, introduzione di pareti in cemento, controventatura della copertura a volte della palestra con elementi metallici, riduzione di alcune aperture con aumento delle dimensioni dei maschi murari adiacenti, rinforzo delle fondazioni esistenti in corrispondenza dei nuovi elementi in cemento armato. Inoltre sono sono stati adeguati e potenziati gli impianti antincendio, elettrico e termico.

Aumentate anche le prestazioni termiche dell’edificio attraverso interventi di sostituzione delle coperture esistenti e la realizzazione di un cappotto esterno sulle superfici parietali. Migliorato inoltre il sistema di smaltimento delle acque meteoriche e di impermeabilizzazione. Il grado di finitura degli spazi è stato ottimizzato attraverso la sostituzione delle pavimentazioni danneggiate e il ripristino di tutte le superfici murarie esistenti, esterne e interne.
 

Fonte: Regione Toscana

Advertising