PORCARI A Capannori ansia per via di Ruota – Cronaca

da
Advertising

Porcari (LUCCA) –

CAPANNORI. La parola d’ordine è prevenzione. Dopo il drammatico nubifragio a Livorno cresce la preoccupazione per quelle zone del Capannorese dove è ancora alto il rischio di esondazioni o di frane. È il caso di Ruota dove la strada principale è da tempo soggetta a un cedimento che avanza sempre di più. La situazione è stabile, ma con l’arrivo delle piogge si teme un dilavamento del terreno e un conseguente abbassamento della carreggiata. È dal 2013 che via di Ruota, nella frazione omonima, deve fare i conti con un abbassamento del piano stradale: un potenziale rischio non da poco visto che questa strada rappresenta l’unico accesso al piccolo paese nell’estremo sud del Capannorese. Non solo per le auto, ma anche per gli autobus e i bus scolastici.

La giunta comunale alla fine del 2016 ha approvato il progetto definitivo per mettere in sicurezza la strada situata a 350 metri di altezza nella zona dove si era verificata una grossa frana. Un lavoro costoso: un milione e 350 mila euro.

«Ma non abbiamo visto ancora nessun intervento», dicono alcuni residenti che auspicavano la conclusione delle opere prima della stagione autunnale. Proprio a Ruota nei giorni scorsi un gruppo di volontari e Legambiente hanno ripulito sentieri e boschi. Anche questa è prevenzione. E nei prossimi giorni saranno sistemati i cigli della strada che porta a Santallago. Intanto la prima emergenza della stagione è stata superata senza grandi disagi con una tenuta del reticolo idraulico. Ma sono ancora molti gli interventi da fare. Un intervento è sollecitato a Guamo e Coselli dove la presenza di alberature, cespugli e piante infestanti a ridosso delle casse di espansione potrebbe causare allagamenti alle vicine abitazioni. Una parte del canale, secondo il racconto di alcuni abitanti, è stato correttamente ripulito da sedimenti e residui che intercettano le acque. Dal lato opposto però ci sono piante ed erba alta sia sul letto che sugli argini.

Da Capannori a Porcari dove spesso negli ultimi anni i rii Leccio e Ralla hanno esondato. «Siamo stati tutta la notte a sorvegliare i corsi d’acqua – commenta il sindaco Leonardo Fornaciari – ma per fortuna nessuna criticità particolare». Il primo cittadino annuncia che sono terminati i lavori ai ponti del Rio Leccio. «Vediamo i frutti

di un percorso a cui abbiamo lavorato durante l’estate con tutti i soggetti coinvolti e che continuerà sia a livello progettuale che operativo – riferisce il sindaco – Una promessa che stiamo mantenendo con i tutti i cittadini di Porcari ma in particolare con gli abitanti del Padule».

Fonte: Il Tirreno

Advertising