[ REGIONE TOSCANA ] Meteo, per lunedì sulla costa la criticità resta gialla

da
Advertising

FIRENZE – Confermata anche per domani la criticità gialla sulla costa. Il bollettino emesso dalla Soup del Centro Funzionale conferma le mareggiate fino alle 12 di domani, lunedì, nelle province di Livorno, Lucca, Massa Carrara, Pisa. Sulla costa pisana e livornese, dalle 16 di domani pomeriggio anche rischio idrogeologico-idraulico.

Per le mareggiate (criticità gialla), ecco quanto riporta il bollettino CFR: Sono possibili fenomeni occasionalmente pericolosi per l’incolumità delle persone, in grado di causare disagi e danni a carattere locale. Sono possibili localizzati e temporanei problemi ai tratti stradali a ridosso della battigia con localizzate interruzioni della viabilità. Sono possibili problemi o danneggiamenti agli stabilimenti balneari e alle attività marittime. Sono possibili ritardi nei collegamenti marittimi. Si possono verificare situazioni di locale pericolo per la balneazione, per la navigazione da diporto e per le attività sportive.

Per il rischio idrogeologico-idraulico al reticolo minore (criticità gialla): In considerazione delle forti criticità residue presenti sul territorio della zona di allerta A6 (con particolare riferimento al Comune di Livorno), stante l’elevata attuale vulnerabilità di questo territorio con riferimento allo stato degli argini, dei rii e dei canali interessati dalle rotture arginali e da un cospicuo trasporto di materiale solido, alle condizioni di criticità residua sulla viabilità primaria e secondaria, sulla base delle precipitazioni previste dalla seconda parte del pomeriggio fino alle prime ore di martedì che potranno accompagnate anche da locali temporali, si prevede uno scenario di criticità da codice giallo a partire dalle 16:00 di domani lunedì 18 settembre.

Il resto della Toscana è verde, quindi nessuna criticità.

Per ogni ulteriore informazione e per gli aggiornamenti della situazione in atto, far riferimento alla Protezione Civile del proprio Comune e al sito regionale.

Fonte: Regione Toscana

Advertising