Capannori Festa dell’aria, il pilota più giovane d’Italia, Stefano Venegoni,vince il trofeo aerostatico Comune di Capannori

da
Advertising

Capannori –

il vincitore

E’ stato Stefano Venegoni, il pilota di mongolfiere più giovane d’Italia con i suoi 19 anni, ad aggiudicarsi il primo posto del Trofeo Aerostatico Internazionale Comune di Capannori. La tecnica e la passione per il volo trasmessagli dal nonno sono state determinanti nel fargli avere la meglio nella competizione che rappresenta uno degli appuntamenti più seguiti della Festa dell’Aria, manifestazione che si è conclusa ieri (domenica) con la cerimonia di premiazione dei piloti.

Mai come quest’anno la gara, cui hanno partecipato 20 mongolfiere provenienti da tutta Europa e dal Brasile, è stata aperta; il risultato è stato in bilico fino all’ultimo. Al secondo posto si è piazzato il britannico Ian Taylor, mentre il terzo posto è stato conquistato da Igor Charbonnier, detentore del titolo di campione italiano e fresco del miglior risultato degli ultimi 30 anni ai Campionati Europei tenutisi in Francia. Erano presenti alla cerimonia di premiazione, fra gli altri, il sindaco Luca Menesini, l’assessore al turismo Serena Frediani, la direttrice della manifestazione, Donatella Ricci e il direttore di gara Giovanni Aimo.

La U-Boat Cup, per la quale è stata considerata valida la gara di volo di sabato pomeriggio, è stata invece vinta dall’italiano Oscar Lombardo. Il premio è stato consegnato da Italo Fontana, creatore del marchio di orologi U-Boat.
“Siamo soddisfatti del successo che ha riscontrato questa edizione della Festa dell’Aria – commenta l’assessore al turismo Serena Frediani -. Nonostante il vento di ieri pomeriggio non abbia reso possibile l’ultima gara di mongolfiere e il volo vincolato, dal pubblico è arrivata una risposta molto buona durante questi due fine settimana. Capannori è stata pacificamente invasa dalle mongolfiere, dagli alianti e dagli aerei, che hanno riempito di divertimento, colori e allegria i nostri cieli. Una manifestazione, questa, che è anche un’ottima vetrina per il territorio e per i suoi prodotti tipici, come avranno sicuramente apprezzato i tanti visitatori venuti da fuori. Se la Festa dell’Aria 2017 è riuscita così bene il merito va a tutti coloro che hanno contribuito a organizzarla e a garantirne la sicurezza e lo svolgimento. Un ringraziamento speciale va ad Alfredo Vannini e a tutto l’Aero Cub Lucca, il cui supporto è stato fondamentale. Arrivederci all’edizione 2018 che auspichiamo possa essere ricca di novità”.

Oltre alle mongolfiere la Festa dell’Aria ha visto protagonisti anche gli alianti. Nel fine settimana si sono svolte anche le gare del campionato italiano di acrobazia in aliante.

Il titolo di campione italiano della classe club è andato a Pietro Filippini, pluricampione e Oro Olimpico ai World Air Games del 2009. Al secondo posto si è piazzato Angelo Filippini, mentre al terzo il capannorese Roberto Diciotti. Per quanto riguarda il campionato italiano di promozione, il primo posto è stato conquistato da Gianluca Giovanardi. Sugli altri due gradini del podio si sono piazzati Enrico Toffoletti e Davide Morini. È stato assegnato anche il Trofeo Carmassi & Colombani: al primo posto lo svedese Gustav Salminen, al secondo posto Pietro Filippini, al terzo Stefano Zuccarini, il primo pilota paraplegico ad aver conseguito la licenza di pilota e l’abilitazione al volo acrobatico a livello Italiano.

La Festa dell’Aria 2017 è stata promossa dal Comune di Capannori in collaborazione con Aeroporto di Capannori Spa, Aero Club Lucca, Aero Club d’Italia, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Regione Toscana, Coni, Aeroclub Volovelistico Toscano e Scuola Paracadutismo di Lucca.
 

Advertising
Tags: