Capannori Nuovi menu nelle mense scolastiche con piatti più gradevoli

da
Advertising

Capannori –

L'assessore alle politiche per la scuola, Francesco Cecchetti

Pietanze più gradevoli grazie all’introduzione di nuovi sapori e piatti nonché a una composizione più accattivante delle portate con l’obiettivo di andare incontro alle preferenze dei bambini e a un minor spreco alimentare. Inoltre iniziative di promozione delle proprietà benefiche della frutta e dei cibi meno buono all’apparenza. Sono queste le novità principali dei nuovi menu dell’anno scolastico 2017/18 che debutteranno nelle mense degli istituti comprensivi di Capannori a partire da lunedì 25 settembre, giorno dell’avvio del servizio.

I cambiamenti sono il risultato dell’opera del gruppo di lavoro composto da rappresentanti dell’amministrazione comunale di Capannori, team tecnico di consulenza del Comune composto da nutrizionisti e tecnologi alimentari, rappresentanti delle commissioni mensa e azienda di ristorazione Cir Food.

“Siamo soddisfatti del risultato raggiunto, che è frutto di un lavoro serio portato avanti durante tutta l’estate – commenta l’assessore alle politiche per la scuola Francesco Cecchetti -. Nel corso dei nostri incontri abbiamo individuato novità e cambiamenti nei menu scolastici che, mantenendo un buon equilibrio  nutrizionale, vadano incontro ai gusti delle bambine e dei bambini. Mangiare, oltre che una necessità, deve essere un piacere. Vogliamo inoltre che la scuola sia un luogo di promozione del mangiare sano; in questo senso va la campagna di promozione della frutta che abbiamo messo a punto. Non avremmo potuto raggiungere questo traguardo senza il clima di forte collaborazione che ormai da tempo si è instaurato nel nostro gruppo da lavoro; da parte di tutti abbiamo riscontrato un forte senso di responsabilità”.

Tra le novità che saranno introdotte a mensa durante l’anno scolastico ci sono alcuni piatti come i ravioli burro e salvia e la verdura proposta in un modo diverso, ad esempio sotto forma di caponata. Le pietanze, inoltre, saranno servite con una particolare cura dell’aspetto, ad esempio favorendo alcuni accostamenti cromatici, in modo da stimolare i sensi. Spariscono dal menu, invece, i cosiddetti piatti unici perché nel caso che non fossero stati di pieno gradimento dal bambino rischiavano di apportare un minor valore nutrizionale.

Oltre ai cambiamenti al menu, nell’ambito del “Patto sul cibo” e grazie al contributo di Cir Food ,saranno intraprese azioni per favorire il consumo della frutta a merenda, fra cui la presentazione di una brochure e una gara tra le classi. Inoltre in occasione delle giornate con menu a tema saranno realizzate attività di animazione per invitare all’assaggio e valorizzare piatti con materie prime che potenzialmente possono riscontrare un minor gradimento.

Advertising
Tags: