[ALTOPASCIO] Un parco giochi per tutti nel nome di Francesca

da
Advertising

ALTOPASCIO. Un parco-giochi accessibile a tutti, bambini disabili inclusi. È nato a Marginone, in via Brunelleschi, dove l’amministrazione comunale ha collocato quattro nuovi giochi, di cui uno, un girello, adatto anche ai bambini in sedia a rotelle, donato dal Rotary Club Montecarlo Piana di Lucca. Ieri mattina il parco è stato ufficialmente intitolato a Francesca Pieretti, presidentessa del punto Handy e donna di grande forza, recentemente scomparsa, in prima linea nella lotta per i diritti delle persone più deboli.

«Francesca – ha spiegato il sindaco di Altopascio Sara D’Ambrosio – è stata sempre una figura di riferimento, per tutti, non solo per i portatori di disabilità. Il suo impegno, la sua tenacia e la sua voglia di farcela, sempre, sono stati di grande esempio per tutti noi. Intitolandole il parco giochi di Marginone vogliamo che venga sempre ricordata e che possa essere da esempio per chi verrà a giocare qui. Ringrazio il Rotary Club Montecarlo Piana di Lucca per aver insieme a noi voluto ricordare Francesca con il contributo per l’acquisto di una giostra inclusiva, dove tutti i bambini possono giocare insieme, superando gli ostacoli prima di tutto ideologici».

Alla cerimonia hanno partecipato Alessandro Panchetti, presidente del Rotary Club Montecarlo Piana di Lucca, che ha contribuito alla riqualificazione del parco giochi, e i soci Massimo Tarabori e Lodovico Poschi Meuron.

Presenti anche i genitori di Francesca Pieretti, numerose associazioni del territorio, gli studenti e gli insegnanti della scuola elementare di Marginone. Durante la mattinata, gli animatori di “Nati per Leggere”, il progetto promosso dal Mibact insieme ai Ministeri della Salute e dell’Istruzione, hanno coinvolto i bambini delle scuole materne con letture animate.

Il progetto era nato mesi fa, grazie all’iniziativa del Rotary Club Montecarlo e Piana di Lucca, che aveva organizzato proprio ad Altopascio, al Teatro “Puccini”, una serata di solidarietà in favore delle persone più deboli, il cui ricavato sarebbe servito per acquistare il gioco per disabili. Oltre ai fondi raccolti, il Comune di Altopascio ha stanziato altri 15mila euro per completare le opere di riqualificazione del parco giochi. Il Rotary Club ha acquistato un gioco inclusivo, che può essere utilizzato

proprio da tutti i bambini. Inoltre, grazie ai fondi comunali, sono stati sostituiti tutti i giochi: l’altalena, lo scivolo, la palestra e la giostrina. Infine è stata realizzata una nuova pavimentazione anti-trauma, per permettere ai bambini di giocare in sicurezza e serenità.

Fonte: Il Tirreno

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.