PORCARI Crepe sulle pareti di scuola, genitori preoccupati – Cronaca

da
Advertising

Porcari (LUCCA) –

PORCARI. Preoccupazione tra i genitori i cui figli frequentano la scuola dell’infanzia di via Giannini, dopo che hanno notato lesioni interne ed esterne sulle pareti del plesso. A raccogliere le lamentele è stato il consigliere di opposizione Chiara Favilla, con tanto di fotografie. Il Comune da parte sua spegne però subito la polemica, assicurando che le crepe non sono pericolose.

«Si tratta di numerose e, in alcuni casi grosse, lesioni passanti, interne ed esterne, sulle pareti della prima aula che si trova alla sinistra dell’ingresso – spiega Favilla – non voglio allarmare nessuno. Può darsi che tutto questo non incida sulla sicurezza complessiva della struttura. Ma, sebbene non sia un tecnico, ai miei occhi e anche a quelli di altri genitori, quelle crepe destano non poca preoccupazione, considerando che non è nemmeno la prima volta che ciò accade, visto che negli ultimi tre anni si sono registrate problematiche analoghe su questa struttura». Il consigliere ha sinteressato subito il Comune per ricevere: «L’ho fatto innanzitutto e soprattutto da genitore, ancor prima che da rappresentante di classe, perché penso che tutti noi abbiamo il sacrosanto diritto di sapere se l’immobile sia sicuro per i nostri bimbi».

Non si è fatta attendere la repliche del sindaco Leonardo Fornaciari: «Sono state segnalate le crepe alcuni giorni prima dell’apertura del plesso e il Comune ha incaricato un ingegnere civile di fare un sopralluogo urgente».

E in quel documento, spiega il primo cittadino, si scrive che «le lesioni di una porzione di spigolo di muratura portante in prossimità dell’ingresso della scuola, allo stato attuale, non compromettono la stabilità dell’edificio», e che, nonostante non ci siano pericoli di crollo, «l’amministrazione comunale dovrà provvedere a ripristinare lo stato dei luoghi precedente al verificarsi delle lesioni al fine di aumentare il livello di sicurezza della struttura».

Fornaciari annuncia che il Comune ha fatto tutti i passi necessari per sistemare l’edificio: «L’ufficio tecnico ha stilato un preventivo, reperito le risorse economiche e sono in corso le procedure per l’affidamento dei lavori

a una ditta che intervenga per eliminare le fessure come prescritto nella relazione tecnica. Le preoccupazioni dei genitori sono anche le mie preoccupazioni, prima che come sindaco sono un genitore. E la situazione è stata monitorata e presto sarà risolta».

Nicola Nucci

Fonte: Il Tirreno

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.