PORCARI Sofidel ospita a Lucca la 2°edizione dell’Italian business & SDGs annual forum

da
Advertising

LUCCA – Mercoledì si terrà a Lucca la seconda edizione dell’italian business & SDGs annual forum, evento promosso dalla fondazione global compact Italia (fondazione GCNI) in collaborazione con Sofidel, gruppo cartario noto per il brand Regina e tra i membri fondatori promotori della stessa Fondazione.
L’obiettivo del Forum è quello di dare propulsione in Italia all’agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, e riunirà a palazzo Pfanner oltre 100 rappresentanti tra grandi aziende, PMI, organizzazioni della società civile, istituzioni, università ed enti di ricerca.
La giornata di lavoro sarà finalizzata, più nello specifico, alla progettazione di “Azioni Collettive” da parte degli attori business e non-business coinvolti a supporto dell’implementazione dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) inglobati nell’Agenda 2030 ONU.

 

“La nuova Agenda universale, sottoscritta nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU, è un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità che richiede un approccio integrato allo sviluppo sostenibile ed un’azione collettiva, a tutti i livelli, per affrontare le sfide del nostro tempo” ricorda Marco Frey, presidente della fondazione GCNI.

 

“Pertanto, la prossima edizione del Forum – che sottotitola “Dal Dire al Fare” – sarà gestita con una logica partecipativa per tavoli di lavoro con alcuni temi di discussione connessi agli SDGs considerati come prioritari al livello nazionale. Le azioni che si progetteranno saranno realizzate nel corso del 2018 con il coordinamento della Fondazione GCNI”.

 

“Sofidel è lieta di ospitare nella città di Lucca questo importante tavolo di lavoro per lo sviluppo sostenibile” ha dichiarato Luigi Lazzareschi, amministratore delegato del gruppo Sofidel. “Crediamo infatti che l’approccio che unisce istituzioni, organizzazioni e imprese sia quello giusto per affrontare i temi legati all’affermazione di modelli di crescita socialmente e ambientalmente responsabili. Consideriamo quindi questa seconda edizione dell’ SDGs annual forum della fondazione global compact network Italia, di cui siamo fra i fondatori promotori, un momento significativo di lavoro e una preziosa occasione di sensibilizzazione per tutti”.

 

L’iniziativa è promossa dalla fondazione global compact network Italia in collaborazione con gruppo Sofidel, che ospita l’evento, e con il supporto di A2A e Edison, ed ha ottenuto il patrocinio del ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale, del comune di Lucca, di confindustria Toscana Nord – Lucca, Pistoia, Prato.

 

Il Gruppo Sofidel, con sede a Porcari (Lucca), è uno dei leader mondiali nella produzione di carta per uso igienico e domestico. Fondato nel 1966, il Gruppo è presente in 13 Paesi – Italia, Spagna, Regno Unito, Francia, Belgio, Germania, Svezia, Polonia, Ungheria, Grecia, Romania, Turchia e Stati Uniti – con oltre 5.500 dipendenti, un fatturato consolidato di 1.842 milioni di Euro (2016) e una capacità produttiva di oltre un milione di tonnellate annue (1.058.000 tonnellate nel 2016).

 

“Regina” è il suo brand più noto, presente nella maggior parte dei mercati di riferimento. Altri brand: Softis, Le Trèfle, Sopalin, Nouvelle, Thirst Pockets, KittenSoft, Nalys, Cosynel, Yumy, Soft & Easy, Volare, Onda, Lycke, Forest, Nicky, Papernet. Membro del Global Compact e del programma internazionale WWF Climate Savers, il Gruppo Sofidel considera la sostenibilità un fattore strategico di crescita ed è impegnato nella promozione di uno sviluppo socialmente e ambientalmente responsabile.

 

La Fondazione GCNI è l’ente che coordina e gestisce al livello nazionale il global compact delle Nazioni Unite, l’iniziativa per la diffusione della cittadinanza di impresa più ampia al mondo. Il global compact è stato lanciato nel 1999, presso il world economic Forum di Davos, dall’ex segretario generale ONU Kofi Annan e da allora vi hanno aderito oltre 18.000 aziende provenienti da 157 paesi, dando vita a una nuova realtà di collaborazione mondiale.

Fonte: Lo Schermo

Advertising