[Lucca] A Lucca, dopo molti anni, il consiglio federale della FIVL che porta in città le anime della Resistenza autonoma e cattolica

da
Advertising

Lucca –

A Lucca, dopo molti anni, il consiglio federale della FIVL che porta in città le anime della Resistenza autonoma e cattolica

 

Dopo molti anni Lucca si appresta ad accogliere sabato 30 settembre dalle ore 11 al Museo della Liberazione di Lucca a Palazzo Guinigi, il consiglio federale della Federazione Italiana Volontari della Libertà. Ovvero la realtà che dal 1948 raccoglie le anime della Resistenza autonoma e cattolica fondata dal Gen. Raffaele Cadorna (a capo dal 1944 del Corpo volontari della libertà il braccio militare della Resistenza con vice Longo e Parri, coordinò la strategia militare della resistenza e ordinò l’insurrezione del 25 aprile), da Enrico Mattei, dai comandanti partigiani Mario Argenton, Aurelio Ferrando, Paolo Emilio Taviani. A ricevere i consiglieri provenienti da tutta Italia il presidente dell’Associazione Volontari della Libertà Lucca Andrea Giannasi, che siede nel consesso più importante della F.I.V.L. da due anni, e il vicepresidente di A.V.L. Lucca, Giuseppe Francesconi.

Assume un significato molto forte in questo momento storico la presenza a Lucca dei rappresentanti dei patrioti che combatterono per la nostra libertà. In città arriveranno i rappresentanti delle realtà che storicamente raccolgono e custodiscono i valori resistenziali e che tra il 1943 e il 1945 combatterono il nazifascismo, e che oggi mantenendo fede a quello storico impegno, lavorano alla difesa dei valori resistenziali quali la lotta per l’eguaglianza, la giustizia, la difesa della democrazia. Tra questi i Partigiani della Osoppo (tristemente legati al massacro da parte dei partigiani comunisti a Porzus); l’Associazione della Divisione “Acqui” massacrata a Cefalonia da tedeschi;  e poi ancora i Volontari della Libertà di Savona, Le Brigate del Popolo, I patrioti “Alfredo di Dio”, i partigiani di Vicenza, Parma e naturalmente la rappresentanza dei Patrioti Autonomi dell’XI Zona di Manrico Ducceschi “Pippo”, del Gruppo “Valanga” di Leandro Puccetti e dei gruppi di azione patriottica.

A Lucca saranno presenti il presidente Francesco Tessarolo (A.V.L. Vicenza), i vicepresidenti Carlo Scotti (Raggruppamento Autonomo Padano), Roberto Tagliani (Fiamme Verdi Brescia) – che sarà in collegamento skype -, il segretario nazionale Roberto Volpetti (Associazione Partigiani Osoppo).

Con loro i membri di giunta Paolo Rossetti (Raggruppamento Divisioni Patrioti “Alfredo Di Dio”), Lino Pogliani (Brigate del Popolo), Francesco Binotto (A.V.L. Vicenza), Claudio Toninel (Associazione nazionale divisione “Acqui”), Attilio Ubaldi (Associazione liberi Partigiani Parma), Gianfranco Cagnasso  (A.V.L. Savona)

I rappresentanti della F.I.V.L. visiteranno il Museo della Liberazione, nato nel 1989 sotto l‘egida del consesso nazionale, accompagnati dal direttore tecnico Franco Lombardi e guidati dagli studenti dell’Istituto Alberghiero “Pertini”, con la loro insegnante Gemma Giannini, da tre anni legati alla struttura da progetti di alternanza scuola-lavoro.

A salutare i rappresentanti dei patrioti autonomi e cattolici italiani anche Simonetta Simonetti – responsabile A.V.L. Lucca per i rapporti con le scuole – e Walter Ramacciotti, delegato F.I.A.P. a Lucca e membro dagli anni sessanta prima del C.E.D. e poi di A.V.L. Lucca.

Fonte Verde Azzurro

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.