[ REGIONE TOSCANA ] #IF2017: ecco “Squeeze me”, la cover che si strizza, e il libro di Tommaso Novi sulla Rete

da
Advertising
Iolanda Iacono presenta Squeeze me

Iolanda Iacono presenta Squeeze me

FIRENZE – Lei, Iolanda Iacono, una laurea in psicologia con master sul rapporto tra uomo e macchina, è l’amministratrice del gruppo, una spin-off aretina di quattro giovani soci, nata all’interno dell’Università di Siena, che è anche l’unica toscana tra le sei finaliste dell’.itCup di Registro.it, la competizione dedicata alle startup del Cnr che si concluderà con la finalissima del 26 ottobre a Roma. E “Squeeze me” è il loro prodotto, un cover interattiva per tablet che dialoga con i software dell’apparecchio via bluetooh e li attiva con una semplice pressione, strizzandola.

Iolanda e la sua “Glicht Factory” – composta anche da Patrizia Marti come referente scientifico, il sesigner Michele Tittarelli e l’ingegnere Matteo Sirizzotti – saranno presenti a IF2017, l’Internet  Festival di Pisa presentato oggi nel corso di una conferenza stampa a Firenze e che animerà la città della torre pendente dal 5 all’8 ottobre. Settima edizione dell’evento, compresa la prima che non non si svolse nella città ma all’interno delle stanze del Cnr. 

Dalla cover “Squeeze me”, che tradotto significa appunto, parte di un progetto del 2014 finanziato dall’Unione Europea, i quattro soci hanno iniziato a lavorare ad applicazioni in grado di sfruttarne le caratteristiche. Oggi hanno presentato “Squeeze me to zoom”, l’app con cui gareggiano nell’.itCup, un’applicativo android che consente di zoommare mentre si scatta una foto senza staccare le mani dalla cover, semplicemente variando la pressione delle dita sulla copertura. Appare evidente il suo possibile utilizzo nel gaming, alla prese con il più classico gioco di Formula 1 o Moto Gp: basterà premere o allentare la presa sulla cover per accelerare e decelerare. Ma “Squeeze me”, racconta Iolanda, potrebbe essere utilizzata anche nella riabilitazione di persone con una ridotta mobilità delle mani, per monitorare magari real time da parte dei terapisti i progressi dei pazienti.

Nella conferenza stampa fiorentina di #IF2017 è stato ospite anche Tommaso Novi (ex Gatti Mezzi), musicista e compositore pisano al suo esordio come scrittore con “Mi sono scavato la casa”. Il volume verrà presentato in anteprima all’Internet Festival di Pisa e racconta una generazione che cerca nella Rete una via di uscita alle proprie fragilità, un rifugio ma anche la strada per una possibile rinascti:  il ritratto di un nerd del nuovo millennio tra amore, dipendenza e videogames. Il libro segue al primo album da solista del musicista uscito nei mesi scorsi, “Se mi copri rollo al volo”;  lo completa a suo modo e precede un videogames per smartphone e tablet, ultima parte del trittico, atteso per il prossimo gennaio. 

Fonte: Regione Toscana

Advertising