[ALTOPASCIO] Montecarlo sicura In arrivo il sistema per leggere le targhe

da
Advertising

MONTECARLO. Le prime telecamere “leggi targa” lungo i confini e le strade principali del paese potrebbero arrivare già entro fine mese. o comunque entro la fine del 2017. Anche il Comune di Montecarlo ha deciso di dotarsi di un sistema in grado di controllare ogni singolo veicolo in entrata e in uscita dal borgo per scovare le auto non in regola con l’assicurazione o la revisione, o rubate, o i conducenti che guidano con la patente scaduta. E, ancora, acquisire informazioni utili in caso di episodi criminali (e di un paio di sere fa l’ultimo caso segnalato, quello di alcuni furti in zona Turchetto, solo per fare un esempio). Un sistema già sperimentato con successo a Lucca e Altopascio (a Capannori si utilizza una telecamera mobile in dotazione alle pattuglie dei vigili urbani).

«Abbiamo già stanziato 20mila euro per l’acquisto di alcune telecamere – spiega l’assessore Luca Galligani – e abbiamo partecipato a un bando sulla sicurezza per i comuni sotto i 5 mila abitanti. Se dovessimo risultare tra i vincitori ci potrebbero arrivare altri 10 mila euro per aumentare il numero di queste telecamere, per contribuire ad aumentare la sicurezza, non solo delle strade, ma anche del territorio».

Un nuovo sistema di videosorveglianza che si affianca alle classiche telecamere che hanno però un’altra funzione e una non sufficiente definizione delle immagini, che possa consentire di individuare in tutte le condizioni di luce i particolari delle targhe. Per questo motivo l’amministrazione ha deciso di andare ad acquistare due telecamere ad altissima definizione. «Pensiamo di appaltare i lavori entro fine mese, in attesa dell’esito del bando».

In fase di stallo, invece, i due varchi telematici per regolare l’accesso al centro storico che dovranno essere posizionati prima di via Roma e in piazza Garibaldi per garantire la sosta ai residenti, soprattutto nelle ore serali, scoraggiando invece la sosta abusiva e il transito delle auto di turisti e visitatori nel “salotto buono” di Montecarlo. Una pedonalizzazione che non comporterà disagi per le attività commerciali e i residenti. La zona a traffico limitato corrisponderà alle fasce orarie in cui è possibile sostare con il disco orario e i varchi saranno attivati dopo le 20. L’intervento era previsto entro fine anno, ma a questo punto slitterà al 2018. Con le telecamere e i varchi sarà una viabilità più disciplinata nell’ottica di alzare il livello

di sicurezza da una parte e, dall’altra, favorire il ricambio delle auto nelle aree di sosta gratuite per chi viene in paese per acquisti, dando linfa alla via Roma che nella fasce di chiusura sarà patrimonio della sosta dei residenti e salotto pedonale.

Nicola Nucci

Fonte: Il Tirreno

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.