[ALTOPASCIO] Il cordoglio che unisce tutte le forze politiche

da
Advertising

LUCCA. Tanti i ricordi e le manifestazioni di cordoglio per la morte di Piero Baccelli, oltre e al di là degli steccati di partio.

«Un uomo perbene, che ha servito le istituzioni e la cosa pubblica con quella delicatezza e signorilità che non escludevano la capacità di assumere forti prese di posizione». Così il sindaco Alessandro Tambellini. «Un abbraccio sincero e commosso va ai figli, Luca e Stefano, e alle loro famiglie. Piero Baccelli era nato nel 1928 e appartiene quindi a quella generazione di uomini e donne che hanno nutrito per la libertà, la democrazia, l’indipendenza di pensiero e di azione una sorta di amore sacro, il faro che ne ha illuminato tutta l’esistenza. Di più: apparteneva a quella generazione di famiglie lucchesi, e insieme con i Baccelli cito anche i Martini, gli Angelini, i Pacini, che hanno condiviso la responsabilità di guidare Lucca verso la piena affermazione della democrazia, dopo gli anni bui della Seconda guerra mondiale. “Questo rappresenta per Lucca, e non solo, Piero Baccelli: stimato anche da chi non ne condivideva il pensiero politico, proprio perché era impossibile non apprezzare la sua generosità, il suo acuto e delicato senso dell’umorismo, la sua ostinata passione e dedizione verso la politica».

La lista civica SìAmoLucca «esprime il proprio cordoglio alla famiglia per la morte dell’ex sindaco Piero Baccelli, di cui si ricordano le doti umane e il profondo attaccamento alla nostra città, che ha servito attraverso un forte impegno nelle istituzioni».

Interviene anche Marco Martinelli, di Forza Italia: «La notizia della scomparsa di Piero Baccelli colpisce e rattrista. Di lui saranno sempre ricordate le doti di cordialità e di profondo impegno per le ostituzioni e il grande amore per Lucca. Il gruppo di Forza Italia del Comune di Lucca, unitamente a Mauro Macera, già assessore nella giunta da lui guidata, esprime al figlio Stefano e alla famiglia tutta, il cordoglio e la vicinanza in questo triste momento».

«Ci lascia un uomo dall’alto profilo umano e istituzionale – dicono Mario Puppa e Renato Bonturi, rispettivamente segretario territoriale e comunale Pd, – che ha interpretato con dedizione e serietà l’attività a servizio della cosa pubblica, continuando anche successivamente ad essere un riferimento di sensibilità e saggezza per tutti coloro impegnati in politica».

«Mi unisco al dispiacere per la scomparsa di Piero Baccelli – dice il sindaco di Altopascio Sara D’Ambrosio -. L’amministrazione comunale è vicina alla famiglia. Non ho mai avuto occasione di conoscere Piero Baccelli, che ha agito in un periodo politico molto diverso da quello attuale però credo ci siano valori che attraversano le generazioni: penso al rispetto per le istituzioni, alla volontà di mettersi al servizio della comunità, alla caparbietà con la quale si cerca di affermare i principi di libertà, equità sociale e giustizia per il bene e la crescita delle città in cui si amministra».

Condoglianze alla famiglia anche da Francesco Caredio, a nome di tutta Lucca Crea: «Come il figlio Stefano, Piero Baccelli, negli anni in cui ha rivestito cariche istituzionali, è sempre stato un convinto sostenitore della nostra manifestazione, che è cresciuta anche grazie al suo contributo».

Confcommercio ricorda «lo spirito di piena collaborazione che aveva contraddistinto il rapporto fra lui e l’associazione negli anni del mandato da primo cittadino. Alla famiglia – e in modo particolare al figlio Stefano – vanno le più sentite condoglianze del presidente Ademaro Cordoni, del direttore Rodolfo Pasquini, della giunta e del Consiglio direttivo di Confcommercio».

«Con la scomparsa di Piero Baccelli se ne va un protagonista della vita politica lucchese». Sono le parole di Raffaella Mariani, deputata Pd. «Una persona che ha vissuto la propria vita al servizio della comunità e delle istituzioni, incarnando da sindaco un esempio di stile, sobrietà ed equilibrio, tratti distintivi del suo impegno assieme ad un grande amore per Lucca. Alla famiglia e in particolare ai figli Luca e Stefano, ai quali mi lega la condivisione di un percorso umano e politico, invio le mie condoglianze sentite e un abbraccio».

«Oggi è un giorno di grande tristezza per Lucca e per l’intera Toscana. Ci lascia un uomo perbene e stimato che si è distinto negli anni per il suo modo generoso ed intelligente di servire le istituzioni e per il grande amore che ha sempre dimostrato per la sua città e per il suo Paese». Così Dario Parrini,

segretario regionale del Pd Toscana.

«La scomparsa di Piero Baccelli priva Lucca e la Toscana di una personalità importante della politica e delle istituzioni, un uomo stimato e ricordato da tutti in città e non solo». Così Leonardo Marras, capogruppo del Pd in Regione.

Fonte: Il Tirreno

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.