Capannori Illustrate in consiglio comunale le attività svolte dalla Commissione Pari Opportunità

da
Advertising

Capannori –

Illustrate in consiglio comunale le attività svolte dalla Commissione Pari Opportunità

A pochi giorni di distanza dal 25 novembre, giornata contro la violenza sulle donne la seduta del consiglio comunale di ieri (martedì) si è aperta con un intervento della presidente della Commissione Pari Opportunità di Capannori, Enza Cicalini che ha illustrato le principali e numerose attività realizzate dalla commissione negli ultimi mesi.
“Per combattere la violenza di genere è importante lavorare per attuare un cambiamento culturale – afferma Enza Cicalini –  sensibilizzando tutti, giovani ed adulti, sulla necessità di abbattere gli stereotipi  e dar vita a relazioni sane  impostate sulla parità ed il rispetto dell’altro. Le nostre iniziative vanno  proprio in questa direzione cercando anche di promuovere una  nuova  educazione tra le nuove generazioni”.   
Tra le attività promosse  dalla Commissione Pari Opportunità la campagna ‘Pane…amore e non violenza” realizzata in occasione  del 25 novembre, che dal 2016 si è estesa a tutta la Piana con la collaborazione della commissione pari opportunità di Lucca e dell’Ordine dei Medici di Lucca e che quest’anno ha visto la distribuzione di circa 30 mila buste del pane da parte di panetterie ed esercizi commerciali riportanti lo slogan  ‘Per troppe donne la violenza è ancora pane quotidiano’ tradotto in cinque lingue (inglese, francese, rumeno, albanese ed arabo) che riporta una serie di numeri utili cui è possibile rivolgersi nel caso si sia vittime di violenza. Altra importante iniziativa quella intitolata ‘L’identità maschile: dal dominio alla partnership’, un ciclo di conferenze aperte a tutta la cittadinanza e laboratori accreditati dal Miur per genitori, educatori e docenti, per parlare di come fin dall’educazione in tenera età vengano trasmessi stereotipi di pensiero alle bambine e ai bambini, contribuendo a fondare una società basata sulla sopraffazione, sul dominio e sulla gerarchia. Iniziative anche nelle scuole in corso in questo periodo con laboratori legati agli spettacoli ‘Terramossa’ dedicato al tema del bullismo e “Il mio nome è Margherita’ sugli stereotipi di genere andati in scena ad Artè. La commissione pari opportunità di Capannori ha inoltre voluto riportare l’attenzione  sull’importante protocollo ‘Miriam’, che definisce le modalità condivise tra le varie amministrazioni ed organi interessati di approccio al problema della violenza sui minori e violenza assistita in ambito familiare con, l’iniziativa intitolata “Maltrattamenti e abusi nei confronti dei minori” promossa in collaborazione con l’Aiaf (associazione italiana degli avvocati per la famiglia e per i minori).
Su questi temi è intervenuta la vicesindaco con delega alla promozione dell’uguaglianza sociale Silvia Amadei  che ha evidenziato l’importante lavoro di informazione e sensibilizzazione portato avanti in questi anni dalla Commissione pari opportunità che è riuscita anche a fare rete sul territorio.  
La consigliera comunale del Pd Francesca Pieretti, sottolineando l’importante e proficuo lavoro svolto dalla Commissione, ha evidenziato come la violenza di genere sia principalmente un problema culturale e come quindi sia importante  trasmettere ai bambini e alle bambine un’educazione libera dagli stereotipi di genere anche promuovendo iniziative nelle scuole. 
La consigliera comunale del Pd Silvana Pisani ha inoltre  posto l’accento sulla necessità che tutti i cittadini pongano una maggiore attenzione  nel segnalare al personale competente negli enti, eventuali comportamenti a rischio che si possono manifestare nel proprio ambito, e di aumentare, inoltre, gli interventi dedicati alla cura e al recupero degli uomini cosiddetti maltrattanti che hanno gravi problemi a gestire le proprie emozioni e la propria  aggressività, oltre agli appositi centri già presenti sul territorio. 

Advertising
Tags: