PORCARI Varchi elettronici su Porcari per i camion che violano i divieti – Cronaca

da
Advertising

Porcari (LUCCA) –

PORCARI. Stop ai Tir che continuano a transitare nonostante i divieti. A inizio del 2018 (mancano soltanto gli ultimi passaggi per l’acquisto delle apparecchiature elettroniche), saranno installati due varchi telematici in funzione 24 ore su 24. Controlleranno i mezzi pesanti su via Romana Ovest alla “Fratina” e in via Bernardini, senza lasciare scampo a chi cercherà di passare nonostante i divieti.

Una soluzione che l’amministrazione Fornaciari aveva inserito nel programma elettorale dopo le numerose segnalazioni dei cittadini esasperati che si erano rivolti al Comune. Una soluzione che è stata individuata nella creazione di varchi telematici, “occhi elettronici” che registrano le targhe dei mezzi che entrano nell’area a traffico limitato, sul modello del centro storico di Lucca.

«Le telecamere saranno inizialmente due, a infrarossi e perciò funzionanti anche di notte – spiega l’assessore Franco Fanucchi – e tarate sui soli mezzi pesanti, e segnaleranno in tempo reale transiti non autorizzati. Le multe saranno pesanti per i camionisti che “forzeranno” le zone a traffico limitato indicate da cartelli in modo chiaro per creare vie di fuga e dare modo di percorrere altre strade».

In concreto saranno come dei box visibili contenenti una telecamera per rivelare le infrazioni. «È questo l’unico deterrente possibile dopo uno studio di quattro mesi per arginare il fenomeno del traffico pesante. Gli ultimi episodi e le segnalazioni dei cittadini ci hanno spinto verso soluzioni più radicali e a valutare misure restrittive alla circolazione di Tir e camion non autorizzati dove c’è un divieto di transito».

I varchi saranno collocati in località “Fratina”, in prossimità della strettoia, e in via Bernardini in Padule. «Stiamo parlando di arterie molto trafficate dove la sicurezza e la qualità della vita devono essere garantite. Vogliamo anche evitare quei disagi più volte manifestati dai residenti legati alle polveri sottili e ai rumori. Si tratta di un impegno economico importante con 40 mila euro a bilancio. Abbiamo già alcuni preventivi delle ditte per procedere all’acquisto degli apparecchi, entro l’inizio del 2018 saranno attivi. In futuro, compatibilmente con le risorse, installeremo altri due varchi, uno in via Galgani e un altro alla rotonda del Poggi in centro storico».

A questa soluzione si è arrivati dopo averne scartate altre: «Avevamo valutato dei dissuaori

per restringere la carreggiata, ma non c’erano i pressuposti tecnici. Poi barriere in altezza per impedire il transito agli autoarticolati più alti, ma impedivano il passaggio dei mezzi dei vigili del fuoco. Nel frattempo i vigili faranno più controlli».

Nicola Nucci

Fonte: Il Tirreno

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.