Capannori Il Comune di Capannori apre un ‘Laboratorio delle idee’ dentro il polo tecnologico di Segromigno in Monte

da
Advertising

Capannori –

Sopralluogo

Rilab, Lmpe, il Centro Ricerca Rifiuti Zero, Etika Consulting, Scuola Normale Superiore di Pisa e il nuovo progetto del “Laboratorio delle idee” sono le realtà attive all’interno del parco scientifico di Segromigno in Monte, che operano nel campo dell’economia circolare, dell’innovazione e delle nanotecnologie.

La struttura, quindi, lavora oggi a pieno regime sugli aspetti che l’amministrazione Menesini aveva indicati come prioritari perché il polo tecnologico acquisisse la sua personalità, in linea con i principi di sostenibilità portati avanti dal Comune, e allo stesso tempo fosse un luogo di ricerca applicata su temi utili allo sviluppo delle imprese del territorio.
Ultima novità che ha preso sede nel polo è il progetto di un ‘Laboratorio delle idee’, in modo da supportare anche le Partite Iva, i liberi professionisti e i lavoratori autonomi, oggi duramente colpiti dalla delicata congiuntura economica che interessa il Paese e l’Europa.

L’assessore all’innovazione Lia Miccichè ha illustrato le attività del polo  ai capigruppo di maggioranza Guido Angelini del Pd, Laura Lionetti di Capannori2020, Elio Cesari dei Moderati e Gino Malfatti di Scelta Popolare, a cui si è unito il consigliere comunale Mauro Rocchi, presidente commissione Lavori Pubblici, durante un sopralluogo da loro richiesto per toccare con mano la situazione e verificare che quanto approvato in Consiglio Comunale un anno fa stia diventando realtà.
I consiglieri comunali di maggioranza sono rimasti soddisfatti del cambiamento avvenuto nella struttura, diventato un luogo dove laboratori e aziende trovano sede e possono svolgere ricerche in un settore che l’amministrazione comunale ritiene strategico come quello dell’economia circolare. 

Advertising
Tags: