Capannori Venerdì 19 gennaio assemblea pubblica a Capannori per l’illustrazione della proposta del piano di telefonia mobile 2018

da
Advertising

Capannori –

Francesconi

Anche quest’anno a fronte delle richieste di installazioni di antenne di telefonia mobile da parte di vari gestori telefonici sul territorio, l’amministrazione comunale, al fine di tutelare i cittadini e il territorio dalla libertà che la legislazione nazionale consente ai gestori in questo settore, sta predisponendo con la consulenza di un’azienda specializzata il Piano di telefonia mobile 2018.
La proposta del Piano di telefonia mobile per l’anno in corso sarà illustrato alla cittadinanza nel corso di un’assemblea pubblica in programma venerdì 19 gennaio alle ore 21 nella sala riunioni del Comune di Capannori in piazza Aldo Moro, prima della sua approvazione in consiglio comunale prevista entro la fine del mese.

“Di fronte ad una legislazione che concede ampia libertà di manovra ai gestori di telefonia mobile nella localizzazione dei nuovi impianti – spiega l’assessore all’ambiente, Matteo Francesconi – il piano di telefonia mobile è l’unico strumento che ha il Comune per evitare le installazioni ‘selvagge’, e tutelare quindi la cittadinanza e il paesaggio, privilegiando i terreni pubblici e quelli lontani dalle aree sensibili come le scuole e i centri abitati. Per questo anche quest’anno realizziamo un piano ad hoc che vogliamo condividere con la cittadinanza prima della sua approvazione in consiglio comunale”.
Sono 25 le richieste di localizzazione di nuovi impianti presentate dai gestori di telefonia mobile: Iliad (13), Tim (5), Vodafone (6), Linkem (1) e zero richieste per Wind e 3 che si sono fuse e non hanno fatto richieste. Alcune di queste sono riproposizioni di richieste già presentate negli anni scorsi e non realizzate, altre interessano siti già esistenti da implementare. L’amministrazione comunale sta lavorando affinché le nuove antenne vengano installate privilegiando terreni pubblici e siti che garantiscano la maggiore tutela possibile dei cittadini e del territorio.
 

Advertising
Tags: