Capannori Via Francigena, boom di pellegrini: +56% in un anno

da
Advertising

Capannori –

Un tratto della via Francigena a Capannori

Capannori sempre più tappa di rilievo della via Francigena storica. Il 2017 si è chiuso con un incremento del 56%, rispetto all’anno precedente, del numero dei pellegrini che hanno attraversato il territorio. Sono infatti 1128, contro i 723 dell’anno precedente, quelli che hanno timbrato le proprie credenziali, una sorta di passaporto che testimonia il passaggio, al museo Athena e negli esercizi commerciali convenzionati del centro di Capannori. Il numero reale, però, potrebbe aggirarsi intorno a 1500, dato che si stima che circa un terzo dei pellegrini non si sia registrato.

“Siamo soddisfatti del forte incremento riscontrato dalla via Francigena di Capannori – commenta l’assessore al turismo, Serena Frediani -. E’ un’ulteriore prova del crescente interesse da parte dei turisti nei confronti dell’antico cammino che collegava Canterbury a Roma. Quella che attraversa il nostro territorio, fra l’altro, è una tappa particolarmente facile perché interamente pianeggiante e quindi si presta bene a essere percorsa da tutti. La nostra amministrazione comunale in questi anni ha compiuto ingenti investimenti, grazie anche ai contributi della Regione Toscana, sulla via Francigena rendendola più accessibile, migliorandone la segnaletica e dotandola di una struttura di accoglienza, l’Ospitale. Un ringraziamento va anche ai commercianti di Capannori che collaborano alla tenuta del registro presenze dei pellegrini”.

Sono sei i punti timbro della Francigena: museo Athena, rosticceria Marfisa e La bottega del pane in via dei Babbi, bar Forino, edicola cartoleria Casali e bar pasticceria Benvenuti in via Carlo Piaggia.

Sempre in tema, è alle battute conclusive l’iter per l’affidamento in gestione dell’Ospitale di Capannori. Negli scorsi giorni si è svolta la gara che è stata vinta da “Quinto miglio srls”, una società composta da giovani del territorio; sono in corso di espletamento le procedure amministrative per l’aggiudicazione. L’ospitale di Capannori è una struttura pensata non solo per l’accoglienza dei pellegrini della Francigena ma anche per valorizzare il territorio i suoi prodotti e la cultura della bicicletta; fra l’altro sarà sede di uno Iat, ossia un punto di informazione e accoglienza turistica. Sarà anche un luogo per attività e iniziative rivolte alla comunità. Al pieno terra e negli spazi attigui, infatti, potranno essere organizzate iniziative aperte a tutti i cittadini.

Advertising
Tags: