[ALTOPASCIO] Raffica di multe per i camion sulla via Romea

da
Advertising

ALTOPASCIO. Vita dura per i Tir e camion che, incuranti delle ordinanze in vigore sulla via Romea, hanno continuato a transitare sulla strada. Da una parte i pattugliamenti della polizia stradale, dall’altra le due telecamere in funzione 24 ore su 24 che vigilano sui mezzi pesanti che attraversano quella che è delle principali arterie stradali del territorio. Un doppio controllo che sembra non lasciare scampo ai trasgressori: i posti di controllo dei vigili sui mezzi pesanti sulla “Francesca Romea” (conosciuta anche via Romana) hanno rilevato 371 violazioni per divieto di transito che poi si sono tradotte in altrettante multe. Ancora più alto il numero, ben 558, dei camionisti colti in flagrante dal varco elettronico per lo stesso periodo, cioè per l’intero 2017. Anche se inferiore all’anno precedente quando il bilancio delle violazioni della Ztl per i mezzi pesanti era stato di 649 contravvenzioni. Ma è decisamente aumentato il numero delle targhe dei mezzi pesanti non autorizzati accertate su strada che passa, come detto, da 34 a 371.

Una conseguenza, sottolineano dall’amministrazione comunale, della riorganizzazione del servizio di polizia municipale da parte del sindaco Sara D’Ambrosio. «Con la nomina del nuovo comandante, nuove funzioni e maggiori risorse, sono aumentati i controlli su strada». La riorganizzazione dei vigili urbani è stata operata a partire dal novembre 2016, con l’ingresso del nuovo comandante Daniele Zucconi ed è entrata nel vivo a partire dal gennaio 2017. Nei primi tre mesi del 2018 sono aumentati anche le collaborazioni e i controlli congiunti con le altre forze dell’ordine, a partire dalla polizia stradale, ma anche polizia di stato e carabinieri. Statistiche alla mano nel 2017 i posti di controllo della polizia municipale con altre forze di polizia sono quaranta, un “saldo” di +35 rispetto al 2016. Risale invece all’epoca dell’amministrazione Marchetti l’istituzione delle telecamere sulla via Romea, tristemente famosa per le interminabili code e per l’inquinamento atmosferico in cui sono costretti a vivere i suoi residenti. Dal 2005 trasformata a tutti gli effetti in una zona a traffico limitato per i mezzi pesanti con portata superiore alle 7,5 tonnellate e in una determinata fascia oraria (dalle 7,30 alle 9,30 e dalle 17 alle 19) fuorché i mezzi pesanti di ditte o residenti di Altopascio che possono passare senza alcuna restrizione. Gli apparecchi sono posizionati su entrambi i lati della carreggiata in modo da controllare ambo i sensi di marcia per “beccare” non soltanto chi attraversa la via Romea, ma anche coloro che svolteranno in via Torino o in via Catalani. Nei primi mesi del 2018 sono ricominciati i controlli per il rispetto dell’ordinanza sul passaggio dei tir in

via Romea, sia su strada con i posti di controllo che con il varco elettronico. Contestualmente sono aumentati anche i controlli nelle frazioni, secondo un’indicazione del Comune che ha chiesto alla municipale di stare più in strada e meno negli uffici.

Nicola Nucci

Fonte: Il Tirreno

Advertising