Capannori Al via “Tutti in gioco” nelle scuole per promuovere lo sport per tutti

da
Advertising

Capannori –

Foto di gruppo nella scuola secondaria di Lammari

Attività inclusive multidisciplinari svolte direttamente nelle scuole coinvolgendo un maggior numero di studenti – 2200 delle primarie e 700 delle secondarie – e impegno diretto delle associazioni. Sono questi i punti di forza dell’edizione 2018 di “Tutti in gioco”, manifestazione promossa dal Comune di Capannori e associazioni sportive del Forum delle associazioni in collaborazione con i quattro istituti comprensivi del territorio e il contributo della Fondazione Banca del Monte di Lucca,  che pone al centro lo sport per tutti mettendo sullo stesso piano persone con disabilità e normodotate.

Proprio stamani (sabato) nella palestra della scuola secondaria di Lammari si è svolto un evento introduttivo di “Tutti in gioco”, che entrerà nel vivo a partire da martedì 24 aprile per poi concludersi con la grande festa aperta a tutti di domenica 20 maggio ai Laghetti di Lammari. Assieme alla squadra dei Warriors Capannori, l’associazione Luccasenzabarriere ha tenuto una presentazione e una dimostrazione del baskin, disciplina che permette a tutti i partecipanti – donne, uomini, normodotati e disabili – di giocare assieme. Sono stati coinvolti gli studenti della scuola. Erano presenti all’appuntamento, fra gli altri, l’assessore alle politiche per la scuola, Francesco Cecchetti, il coordinatore del settore sportivo del Forum delle associazioni, Gianluca Orsi, il presidente di Luccasenzabarriere, Domenico Passalacqua e il consigliere comunale Guido Angelini.

“E’ proprio fin da quando si è bambini che si devono imparare i valori dello sport – commenta l’assessore alle politiche per la scuola, Francesco Cecchetti –   Ecco perché l’amministrazione comunale promuove iniziative come questa che, attraverso attività ludiche e divertenti, fanno capire come davvero le discipline possano unire. Faccio i miei complimenti a tutte le associazioni che collaborano con il Comune per diffondere questi obiettivi”.

“Abbiamo voluto rilanciare ‘Tutti in gioco’ per rendere ancora più efficace il forte messaggio educativo che stiamo portando avanti da anni con questa manifestazione – aggiunge l’assessore allo sport, Serena Frediani -. La nuova formula di questo appuntamento ci permette di raggiungere più scuole e più bambini. Un grosso merito va al Forum delle associazioni di Capannori che è stato capace di unire e motivare le associazioni del settore. Ringrazio i dirigenti scolastici che ancora una volta si dimostrano sensibili a tematiche di grande impatto sulla comunità”.

“Il forum, recentemente rinnovato, sta sviluppando reti sempre più forti, in collaborazione con l’amministrazione comunale, di cui questa edizione di ‘Tutti in gioco’ è una concreta dimostrazione – afferma il coordinatore del settore sportivo del Forum delle associazioni, Gianluca Orsi -. E’ stato fatto un grande lavoro per  la manifestazione che nasce per promuovere l’inclusione nello sport e per far capire che ci si può divertire tutti assieme senza alcuna distinzione. Come evento introduttivo di ‘Tutti in gioco’ abbiamo scelto il baskin perché è uno sport particolarmente rappresentativo di questo messaggio”.

L’evento del baskin sarà ripetuto il 12 maggio alla secondaria di Camigliano, parallelamente alle altre iniziative di “Tutti in gioco” che nelle scuole si svolgeranno fino a venerdì 18 maggio, due giorni prima della festa finale del 20 maggio ai Laghetti.

Advertising
Tags: