Capannori Venerdì 27 aprile ad Artémisia l’iniziativa ‘Tra mitologia e leggenda.Giovani autori toscani a confronto’

da
Advertising

Capannori –

locandina

Nell’ambito della rassegna ‘I Venerdì letterari’  promossa dal Comune di Capannori in collaborazione con Ecoeventi e Ubik venerdì 27 aprile alle ore 21 nella Sala Pardi del Polo culturale Artémisia a Tassignano è in programma  l’iniziativa ‘Tra mitologia e leggende. Giovani autori toscani a confronto’ con la presentazione di due libri scritti da due giovani autori toscani: i “La guerra dei Lupi” di Alessio del Debbio (edito da Il Ciliegio) e “Cronache dalle tenebre” di Simone Falorni (edito da Lilit Books).

Si tratta di  due fantasy apparentemente molto diversi tra loro che si incontrano, però, in un universo valoriale e nell’ambientazione che vede protagonista la Toscana. Ambientato tra Viareggio e le montagne della Garfagnana, il libro di Del Debbio mescola mitologia nordica e celtica a storia e leggende toscane, raccontando, con ritmo incalzante, la stirpe e la guerra degli ulfhednar di Odino. Ma al centro della storia, veri protagonisti, un gruppo di trentenni a la loro amicizia di vecchia data. Un libro prezioso che ci porta alla riscoperta delle origini leggendarie di alcuni luoghi della Lucchesia, dalle Alpi Apuane alla Quercia delle Streghe.

Simone Falorni, che con “Cronache dalle tenebre” si è aggiudicato già alcuni importanti premi, ambienta invece il suo Fantasy noir in una Firenze del 1865. Protagonista Alberto Lampredi, che, a seguito della morte dell’amata madre, inizia a condurre una vita ormai priva di stimoli, giungendo a sopravvivere, anziché vivere. Ma l’incontro con un vampiro lo trascinerà in avventure rocambolesche tra creature marine diaboliche, licantropi, in un romanzo intenso che attraversa l’intera storia di Italia. Amore e Amicizia dunque i veri protagonisti di questi due libri che, nel loro incedere in suspance, sanno toccare temi anche più delicati delicati come la fede, la fragilità umana e la diversità. Modera l’incontro la giornalista Romina Lombardi. L’ingresso è gratuito.

 

Advertising
Tags: